Sky Arte HD
SkyArte

La pittura devozionale italiana, a Milano

20 marzo 2017

GIOVANNI SERODINE Ascona o Roma 1594/1600 – Roma 1630 SAN PIETRO CHE LEGGE 1628-1630 circa Olio su tela Rancate, Pinacoteca Cantonale Giovanni Z ü st

Saldamente ancorato alla tradizione pittorica italiana, il genere devozionale è al centro della rassegna che, dal 24 marzo al 4 giugno, animerà gli ambienti di Palazzo Reale, a Milano.
I Santi d’Italia. La pittura devota tra Tiziano, Guercino e Carlo Maratta, a cura di Daniela Porro, illustrerà la parabola della pittura di devozione attraverso 44 opere provenienti da alcuni importanti musei italiani ed esteri, da collezioni private, dalla Pinacoteca Vaticana e dalla Fabbrica di San Pietro.

In un percorso che dal Trecento raggiunge l’Ottocento, unendo idealmente Milano e Roma, i protagonisti saranno Francesco d’Assisi e Caterina da Siena, proclamati patroni d’Italia da Pio XII il 18 giugno 1939; Pietro e Paolo, designati, fin dal primo secolo, patroni di Roma; Ambrogio e Carlo Borromeo, tuttora protettori di Milano.
A narrarne le gesta una schiera di artisti capaci di coglierne le tante sfumature: da Tiziano e Guercino, autori di suggestivi capolavori dedicati a Francesco, a Cozzarelli, Sodoma e Brescianino, impegnati a ritrarre le preghiere di Santa Caterina, fino a Carlo Maratta e Giuseppe Cades, la cui pittura omaggia le azioni di Pietro e Paolo.

[Immagine in apertura: Giovanni Serodine, San Pietro che legge, 1628-1630 circa, Rancate, Pinacoteca Cantonale Giovanni Züst]


Se clicchi OK acconsenti all'uso da parte di Sky dei cookie tecnici, analitici, di profilazione di prima e terza parte, che sono usati per capire i contenuti che ti interessano e inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più sui cookie e decidere se acconsentire oppure no a tutti o ad alcuni cookie, leggi qui la nostra Cookie Policy. Per leggere l'Informativa Privacy clicca qui

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close