Sky Arte HD
SkyArte

Cosa accomuna John Coltrane e Albert Einstein?

16 aprile 2017

John Coltrane

Nel suo libro The Jazz of Physics: The Secret Link Between Music and the Structure of the Universe, il fisico e sassofonista Stephon Alexander, illustrando ulteriori relazioni fra matematica, fisica e musica, sostiene che John Coltrane e Albert Einstein abbiano molte cose in comune: in particolare, quello che nella teoria musicale si definisce come “circolo delle quinte”, ovvero uno schema che permette di identificare tutte le tonalità musicali esistenti e di capirne le alterazioni.
In questo sistema il jazzista americano aveva incorporato delle innovazioni proprie che Alexander nel suo libro identifica con “lo stesso principio geometrico che ha spinto Einstein a costruire la sua teoria quantistica”.

Coltrane, dopotutto, era a conoscenza del lavoro del celebre fisico e amava parlarne frequentemente, come ricorda il compositore David Amram: “Stava cercando di fare qualcosa di simile nella musica.” Quindi, un paragone per nulla fuori luogo, confermato anche da Thelonious Monk che ha detto una volta: “Tutti i musicisti sono inconsciamente matematici”.