Sky Arte HD
SkyArte

Sette secoli di storia dell’arte in mostra a Perugia

15 aprile 2017

Giorgio Morandi, Natura morta, olio su tela, cm 44,50 x 46,50, 1941. Fondazione Cassa di Risparmio di Verona Vicenza Belluno e Ancona

Si intitola emblematicamente Da Giotto a Morandi. Tesori d’arte di Fondazioni e Banche italiane, la mostra curata da Vittorio Sgarbi a Perugia e paragonabile, come sottolineato dallo stesso curatore, alle collezioni dei più prestigiosi musei italiani.
Ponendo lo sguardo sulle raccolte delle Fondazioni di origine bancaria, a 25 anni dalla loro nascita, la rassegna sottolinea l’importanza di questa particolare attività collezionistica che, per vastità e stratificazione temporale, restituisce le peculiarità storiche e culturali di diverse aree del Belpaese.

La mostra perugina offre un suggestivo percorso attraverso sette secoli di storia dell’arte racchiusi in una preziosa raccolta diffusa e parzialmente sconosciuta al grande pubblico. Novanta opere raccontano l’evoluzione secolare della creatività, partendo da una maestro rivoluzionario come Giotto e arrivando a Giorgio Morandi capace di infondere un’austera solennità a semplici oggetti quotidiani.
Tra questi due poli trovano spazio le opere di artisti del calibro di Beato Angelico, Pinturicchio, Guercino, Giuseppe Pelizza da Volpedo, Medardo Rosso, Carlo Carrà e Filippo de Pisis.

[Immagine in apertura: Giorgio Morandi, Natura morta, olio su tela, cm 44,50 x 46,50, 1941. Fondazione Cassa di Risparmio di Verona Vicenza Belluno e Ancona]


Se clicchi OK acconsenti all'uso da parte di Sky dei cookie tecnici, analitici, di profilazione di prima e terza parte, che sono usati per capire i contenuti che ti interessano e inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più sui cookie e decidere se acconsentire oppure no a tutti o ad alcuni cookie, leggi qui la nostra Cookie Policy. Per leggere l'Informativa Privacy clicca qui

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close