Sky Arte HD
SkyArte

La fotografia è protagonista a Reggio Emilia

4 maggio 2017

Gianni Berengo Gardin, Un paese vent'anni dopo, 1975

Edizione numero 12 per Fotografia Europea, l’attesa kermesse espositiva in arrivo a Reggio Emilia. Dal 5 maggio al 9 luglio, le principali istituzioni cittadine votate alla cultura faranno da cornice a eventi e mostre dedicati al linguaggio fotografico, ponendo l’accento sul tema dell’archivio e sulla maniera con cui gli artisti si relazionano a esso.

Mappe del tempo. Memoria, archivi, futuro è il titolo che accompagna il festival, a cura di un comitato scientifico composto da Diane Dufour, Elio Grazioli e Walter Guadagnini. Fra i tantissimi appuntamenti da non mancare – oltre trenta esposizioni del circuito ufficiale, cui si aggiungono le sedi dei partner regionali e le trecento mostre del circuito Off – si segnala Paul Strand e Cesare Zavattini. Un Paese. La storia e l’eredità, allestita a Palazzo Magnani e costruita attorno a 88 fotografie originali, ristampe dell’autore e alcuni inediti di Paul Strand, provenienti da importanti musei internazionali.

I Chiostri di San Pietro, invece, faranno da sfondo a una serie di mostre dedicate allo studio e archivio di Gianni Berengo Gardin, alle fotografie d’archivio e alle pubblicazioni di Fabrica, al progetto curatoriale Les Nouveaux Encyclopédistes di Joan Fontcuberta, a un focus storico-fotografico sul Sudafrica, ospite di questa edizione, e al progetto Speciale Diciottoventicinque, che vedrà una ventina di ragazzi tra i diciotto e i venticinque anni, coordinati da Giuseppe De Mattia, lavorare all’archivio privato di Giovanni Marconi.

Ai Chiostri di San Domenico, Tommaso Bonaventura, Jan de Cock, Aleix Plademunt e Moira Ricci torneranno sul libro fotografico Un Paese di Strand e Zavattini, fornendone una rilettura in chiave attuale, mentre a Palazzo da Mosto andranno in scena i progetti espositivi di Daniel Blaufuks, Alessandro Calabrese, Kurt Caviezel, Edmund Clark e Crofton Black, David Fathi, Agnès Geoffray e Teresa Giannico. A Palazzo dei Musei si terrà la mostra LOOP – Giovane Fotografia Italiana #05 e al Museo di Storia della Psichiatria sarà protagonista Christian Fogarolli, invitato a realizzare una produzione originale sulle collezioni e l’archivio del museo.

[Immagine in apertura: Gianni Berengo Gardin, Un paese vent’anni dopo, 1975]


Hai dimenticato i tuoi dati di accesso? Clicca qui

Non sei registrato? Registrati ora

Recupera il tuo Sky iD
Inserisci l'indirizzo e-mail con cui ti sei registrato

Recupera il tuo Sky iD
Ti informiamo che a breve riceverai via mail il tuo username
Recupera username
Recupera il tuo Sky iD
Recupera password
Ti informiamo che a breve riceverai una e-mail che ti permetterà di modificare la tua password
Recupera password
Username non trovato in archivio.
Aggiorna indirizzo email
Calcola codice fiscale
Aggiorna indirizzo email
E' stata inviata una email di conferma al nuovo indirizzo che hai specificato, la procedura di aggiornamento sarà completa non appena selezionerai il link di conferma.
Aggiorna indirizzo email
Si è verificato un errore durante la procedura di aggiornamento. Riprovare più tardi
Caricamento in corso...

Tutti i marchi Sky e i diritti di proprietà intellettuale in essi contenuti, sono di proprietà di Sky international AG e sono
utilizzati su licenza. Copyright ©2017 Sky Italia - P.IVA 04619241005 - Segnalazione abusi