Sky Arte HD
SkyArte

Film e protagonisti della prossima Mostra del Cinema di Venezia

29 luglio 2017

mostra del cinema di venezia

Nonostante manchino ancora alcune settimane all’inaugurazione di una delle kermesse cinematografiche più attese d’Italia, il programma della 74esima Mostra del Cinema di Venezia sta già facendo parlare di sé. Diretta da Alberto Barbera, la rassegna andrà in scena al Lido di Venezia dal 30 agosto al 9 settembre, offrendo un esteso colpo d’occhio sulle attuali tendenze della settima arte.

Molte le presenze italiane. Saranno quattro i titoli nostrani in concorso nella Selezione Ufficiale: Ammore e malavita dei Manetti Bros, The Leisure Seeker di Paolo Virzì, al debutto internazionale insieme all’attrice premio Oscar Helen Mirren, Hannah di Andrea Pallaoro, che accenderà i riflettori sul talento di Charlotte Rampling, e Una famiglia di Sebastiano Riso, con Micaela Ramazzotti. La sezione Orizzonti includerà Nico, 1988 di Susanna Nicchiarelli, Brutti e cattivi di Cosimo Gomez, Gatta Cenerentola di Ivan Cappiello, Marino Guarnieri, Alessandro Rak e Dario Sansone, il film di animazione realizzato in terra partenopea. Senza dimenticare la pellicola fuori concorso Il colore nascosto delle cose di Silvio Soldini e i numerosi titoli italiani che animeranno Venezia Classici, fra cui La voce di Fantozzi, diretto da Mario Sesti.

Sul fronte estero, i grandi nomi non si faranno di certo attendere. Fra le pellicole in lizza spiccano Mother! di Darren Aronofsky, il thriller interpretato da Jennifer Lawrence e Javier Bardem, The Shape of Water di Guillermo del Toro, Suburbicon di George Clooney, First Reformed di Paul Schrader ed Ex Libris di Frederick Wiseman. Fuori concorso c’è anche Piazza Vittorio, dell’istrionico Abel Ferrara.

Una delle novità più attese della 74esima edizione della Mostra del Cinema è senza dubbio l’inedito concorso dedicato alla realtà virtuale dal titolo Venice Virtual Reality. Le pellicole ottenute ricorrendo alla VR si contenderanno tre premi ‒ Miglior VR, Migliore Esperienza VR (per contenuto interattivo), Migliore Storia VR (per contenuto lineare). Tra i film presenti in questa sezione è da segnalare La camera insabbiata, di Laurie Anderson e Huang Hsin-Chien.
È, questa, solo una delle pellicole che vedono celeberrimi artisti visivi dietro la macchina da presa, insieme a Human Flow di Ai Weiwei (tra i film in concorso) e Looking for Oum Kulthum di Shirin Neshat (nella sezione Giornate degli Autori).