Sky Arte HD
SkyArte

Il World Monuments Fund aiuta i profughi siriani a ricostruire Palmira

7 luglio 2017

Mimmo Jodice, Palmira, Tetrapilo, 1994

Il World Monuments Fund – associazione non-profit che si occupa della salvaguardia di siti archeologici in tutto il mondo – ha annunciato nei giorni scorsi lo stanziamento di 500mila dollari da investire nella formazione di profughi siriani, in modo tale che possano contribuire, in prima persona, ai processi di ricostruzione che coinvolgeranno il sito di Palmira.
Saccheggiato e distrutto in più parti per mano dell’Isis, questo importante luogo – un tempo fiore all’occhiello del patrimonio archeologico della Siria – è divenuto un simbolo del dramma vissuto dal tormentato Paese.

Attraverso questa campagna, il World Monuments Fund, già attivo su scala globale in azioni a difesa e salvaguardia di siti di notevole interesse storico e artistico a rischio, punta a fornire competenze che potranno tornare utili quando sarà possibile avviare la ricostruzione della Siria.
Destinatari dell’operazione, sviluppata in sinergia con il Petra National Trust – organizzazione giordana senza fini di lucro la cui missione è quella di promuovere la tutela e la conservazione di Petra – saranno i rifugiati siriani che attualmente risiedono nel campo di Zaatari, allestito sul confine giordano.

In questo modo, il ripristino del sito sarà legato anche al contributo degli stessi siriani, non solo al lavoro di studiosi e archeologici internazionali che verosimilmente si occuperanno di questo importante patrimonio, non appena le condizione politiche e sociali lo consentiranno.

[Immagine in apertura: Mimmo Jodice, Palmira, Tetrapilo, 1994]


Se clicchi OK acconsenti all'uso da parte di Sky dei cookie tecnici, analitici, di profilazione di prima e terza parte, che sono usati per capire i contenuti che ti interessano e inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più sui cookie e decidere se acconsentire oppure no a tutti o ad alcuni cookie, leggi qui la nostra Cookie Policy. Per leggere l'Informativa Privacy clicca qui

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close