Sky Arte HD
SkyArte

Vanessa Beecroft: grande attesa per la performance alla Certosa di Padula

12 luglio 2017

Vanessa Beecroft - VB67. vbmarmi - Foto di Rainhard Kohl, courtesy Lia Rumma e Vanessa Beecroft

Sarà il monastero certosino più grande d’Italia, nel cuore del Parco Nazionale del Cilento, a fare da cornice a VB82, nuova performance dell’artista Vanessa Beecroft in programma venerdì 14 luglio 2017, dalle 19 alle 22.
Fondata nell’aprile 1306 da Tommaso di San Severino, la Certosa di Padula si prepara dunque ad accogliere un intervento che avrà come protagonisti 13 personaggi maschili: alcuni di loro saranno interpretati dagli abitanti della località in provincia di Salerno.

Nella sala del Refettorio, all’interno del complesso intitolato a San Lorenzo, i protagonisti di VB82 saranno seduti attorno a un lungo tavolo inclinato, posto al centro della stanza. Nella prima parte dell’azione questi uomini, il cui corpo nudo sarà ricoperto solo da un velo bianco, porteranno alla mente l’immagine tradizionale di Gesù, così come è stata interpretata dalla storia dell’arte.Tra i tratti comuni anche la presenza di capelli e barbe lunghe.
Al termine della prima parte della performance, la cui durata si attesterà sulle due ore, gli abitanti della cittadina situata nei pressi della certosa prenderanno parte a una processione alla luce delle torce. L’itinerario previsto li condurrà fino al cuore della certosa stessa: prima di varcarne la soglia, ciascuno sarà invitato a indossare un lungo vestito bianco da indossare.

Il progetto rientra ne Il cammino delle Certose, un’iniziativa  – patrocinata dalla Regione Campania (Assessorato ai Beni Culturali e Turismo), con il supporto del MiBACT – Polo Museale della Campania – e la produzione di Art+Vibes in collaborazione con la Galleria Lia Rumma – che fino a ottobre coinvolgerà tre “siti sacri minori” della Campania: San Martino a Napoli, San Giacomo a Capri e San Lorenzo a Padula.

VB82, che sarà fotografata e filmata, non è il solo intervento che Vanessa Beecroft ha concepito per l’estate 2017, in Italia. Solo giorni scorsi fa, infatti, è stata lanciata un’open call per individuare le protagoniste della performance che l’artista, nata a Genova nel 1969, presenterà in occasione della X edizione di Firenze Suona Contemporanea.
La kermesse diretta da Andrea Cavallari, in arrivo nel capoluogo toscano 27 settembre al 2 ottobre 2017, avrà infatti proprio Vanessa Beecroft come ospite d’onore. Per la prima volta, l’artista inserirà un elemento musicale all’interno di un suo lavoro e darà vita a due distinti progetti per i quali è alla ricerca di donne under 35 “con un’altezza minima 1.72 cm, fisico atletico, capelli tinta naturale, niente tatuaggi vistosi“, come indicano i requisiti. Già noti luoghi e orari delle due performance: l’appuntamento è fissato per la sera di venerdì 29 settembre nel Cortile di Palazzo Strozzi e il pomeriggio di lunedì 2 ottobre, alla Sala della Niobe nelle Gallerie degli Uffizi.
A precedere entrambe i progetti, mercoledì 27 settembre, la proiezione dei video di Vanessa Beecroft al CinemAnemico di Settignano.

[Immagine in apertura: Vanessa Beecroft – VB67. vbmarmi – Foto di Rainhard Kohl, courtesy Lia Rumma e Vanessa Beecroft]