Sky Arte HD
SkyArte

Leonardo DiCaprio sul grande schermo, nei panni di Leonardo da Vinci

17 agosto 2017

Leonardo_DiCaprio_avp_2013

La notizia sta facendo il giro del mondo, suscitando l’interesse degli appassionati di cinema e della storia dell’arte. Sarà Leonardo DiCaprio a prestare il volto all’omonimo pittore, scienziato e ingegnere che ha contribuito a rivoluzionare il panorama artistico quattro-cinquecentesco, complice un talento passato alla Storia.

Prodotto dalla Paramount ‒ colosso cinematografico americano che si è aggiudicato all’asta i diritti per la trasposizione sul grande schermo di Leonardo da Vinci, il volume scritto da Walter Isaacson, già autore della biografia su Steve Jobs cui si è ispirata la pellicola diretta da Danny Boyle nel 2015 ‒, il film ripercorrerà la vita e la carriera dell’artista toscano, nel solco delle preziose informazioni raccolte da Isaacson a partire dagli scritti leonardeschi.

Oltre a calarsi nei panni del protagonista, DiCaprio sarà anche fra i produttori dell’attesissima opera biografica con la sua casa di produzione, la Appian Way. Il legame fra l’attore hollywoodiano e il genio rinascimentale, che sembra addirittura precedere la nascita di DiCaprio, troverà dunque una nuova ragione d’essere. Si narra infatti che l’attore abbia scalciato nel grembo materno durante una visita agli Uffizi, proprio davanti a un’opera di da Vinci, rendendo quasi “obbligata” la scelta del nome Leonardo.

DiCaprio, premio Oscar nel 2016 per The Revenant, non è nuovo all’interpretazione di personaggi esistiti realmente. Nel 2002 era il noto truffatore Frank Abagnale Jr. in Catch Me If You Can di Steven Spielberg, mentre nel 2004 si calava nelle vesti di Howard Hughes in The Aviator, di Martin Scorsese. La componente biografica ricorre anche nella figura del broker Jordan Belfort, cui DiCaprio ha prestato il volto in The Wolf of Wall Street nel 2013.

[Immagine in apertura: fonte Wikipedia]