Sky Arte HD
SkyArte

A Torino, durante Artissima il cinema e le arti visive si incontrano

3 novembre 2017

Not-Afraid-of-Love_-Maurizio-Cattelan_La-Monnaie_La-nona-ora-©Silvia-Neri

China’s Van Goghs, Koudelka fotografa la Terra Santa e Maurizio Cattelan: Be Right Back: sono queste le tre pellicole proposte dal Cinema Massimo di Torino fino al 6 novembre 2017, in occasione della 24esima edizione di Artissima Fair.
Anche il Museo Nazionale del Cinema prende così parte al prestigioso appuntamento internazionale, puntando su tre documentari di recentissima produzione proiettati secondo uno specifico calendario.

Ricorrendo ad angolazioni diverse, le opere scelte “offrono un punto di vista originale su un mondo sempre più complesso e stratificato“. In China’s Van Goghs, del 2016, un ex contadino divenuto pittore avverte i limiti del lavoro nell’azienda in cui opera nel quartiere di Dafen, a Shenzhen, dedita alla fabbricazione di riproduzioni esatte dei quadri di Van Gogh.
Koudelka fotografa la Terra Santa (Koudelka Shooting Holy Land), del 2015, si concentra sull’esperienza quinquennale di lavoro del fotografo israeliano Gilad Baram al fianco del noto fotografo Magnum Josef Koudelka: gli  ha fornito assistenza e supporto logistico dal 2008 al 2012, in occasione dei reportage dalla Terra Santa.
Offre, infine, il ritratto di una delle personalità più ironiche dell’arte del nostro tempo Maurizio Cattelan: Be Right Back, film nel quale viene ripercorre la carriera e la produzione dell’artista originario di Padova, autore di opere come La nona ora (nell’immagine in apertura), in cui Papa Giovanni Paolo II viene colpito da un meteorite.