Sky Arte HD
SkyArte

Da Kandinsky a Cage: arte e musica si incontrano a Reggio Emilia

9 novembre 2017

Wassily Kandinsky, Bühnenentwürfe zu Musorgsky – bilder einer Ausstellung, Aufführung im Friedrich-Theater, Dessau am 4. April 1928, Musiche: Artur Rother, Regia: Georg Hartmann – Bild XVI, Das Große Tor von Kiew, Tempera, Aquarell und tusche auf papier, 21,2x27.3 cm, Colonia, Theaterwissenschaftliche Sammlung Schloss Wahn

Dall’11 novembre al 25 febbraio Palazzo Magnani, a Reggio Emilia, ospiterà Kandinsky→Cage: Musica e Spirituale nell’Arte, una rassegna interamente dedicata al profondo legame tra linguaggio musicale e arti visive, ponendo al centro del discorso i temi dell’interiorità e della spiritualità.

Curata da Martina Mazzotta, la mostra rintraccia le connessioni fra l’universo musicale e gli sviluppi dell’arte moderna e contemporanea, a partire dalla fine dell’Ottocento per raggiungere i giorni nostri. I punti di partenza sono il culto di Goethe, il wagnerismo e una tendenza tardo-ottocentesca a raggiungere un’armonia globale, spiritualizzando il gesto artistico e incentivando il ricorso alla musica come vettore dell’armonia.

Oltre 50 opere di Kandinsky ‒ fra dipinti, acquarelli e grafiche ‒ testimoniano il “debito” dell’artista nei confronti del registro musicale, complice la storica amicizia con Arnold Schöenberg. Il suono, per Kandinsky e molti suoi colleghi e successori, diventa strumento di accesso a una dimensione astratta, non soltanto in termini visivi.
Paul Klee e le opere della pittrice Marianne von Werefkin aprono la strada al “naturalismo” di Stravinsky per poi proseguire con Oskar Fischinger, che si ispirò a Kandinsky e divenne maestro di Cage.

L’ultima parte della mostra a Palazzo Magnani riunirà tre artisti legati alla musica e alla spiritualità nel secondo Dopoguerra: Nicolas De Staël, Fausto Melotti e Giulio Turcato, mentre toccherà a John Cage chiudere il percorso espositivo, con una serie di installazioni e lavori di altri artisti che evocano i principi sinestetici della sua poetica.

[Immagine in apertura: Wassily Kandinsky, Bühnenentwürfe zu Musorgsky – bilder einer Ausstellung, Aufführung im Friedrich-Theater, Dessau am 4. April 1928. Musiche: Artur Rother, regia: Georg Hartmann – Bild XVI, Colonia, Theaterwissenschaftliche Sammlung Schloss Wahn]


Se clicchi OK acconsenti all'uso da parte di Sky dei cookie tecnici, analitici, di profilazione di prima e terza parte, che sono usati per capire i contenuti che ti interessano e inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più sui cookie e decidere se acconsentire oppure no a tutti o ad alcuni cookie, leggi qui la nostra Cookie Policy. Per leggere l'Informativa Privacy clicca qui

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close