Sky Arte HD
SkyArte

A Torino è più che mai tempo di cinema

24 novembre 2017

Willem Dafoe_What Happened To Monday - Seven Sisters film

Da oggi – venerdì 24 novembre – e fino al 2 dicembre, giunge anche quest’anno l’atteso appuntamento con il Torino Film Festival, la cui 35esima edizione si preannuncia foriera di grandi numeri. Sono 169 i film in programma, molti dei quali presentati in anteprima ‒ 36 le anteprime mondiali e 59 quelle italiane ‒ a conferma dell’immutabile fascino esercitato dalla settima arte.

Il seguitissimo concorso alza il sipario su Ricomincio da me, la commedia di Richard Loncraine intepretata da Imelda Staunton e Timothy Spall, mentre toccherà a The Florida Project di Sean Baker chiudere i lavori del festival, sabato 2 dicembre. Nel corso della rassegna, i riflettori saranno puntati soprattutto su Torino 35, la sezione competitiva riservata a opere prime, seconde o terze.
Tra i 15 film in gara, realizzati nel 2017 e inediti in Italia, si segnalano i nostrani Blue Kids, di Andrea Tagliaferri, e Lorello e Brunello di Jacopo Quadri. Tanti i titoli stranieri, come A voix haute (Speak up) di Stéphane De Freitas, Arpòn di Tomás Espinoza e The scope of separation di Yue Chen.

La sezione fuori concorso Festa Mobile fa da cornice a Cento anni, il film di Davide Ferrario presentato in prima mondiale e ispirato alla disfatta di Caporetto del 1917, Riccardo va all’inferno, il musical dark di Roberta Torre anch’esso in prima mondiale, Balon di Pasquale Scimeca e Amori che non sanno stare al mondo diretto da Francesca Comencini.
Sempre nella stessa sezione compaiono My Life Story, il documentario diretto da Julien Temple e presentato in anteprima mondiale, Seven Sisters (What Happened to Monday), con la regia di Tommy Wirkola e l’interpretazione di Noomi Rapace, Glenn Close e Willem Dafoe (nell’immagine in apertura), e L’uomo che inventò il Natale (The Man Who Invented Christmas), diretto da Bharat Nalluri.

Tanti gli ospiti e i volti noti di questa edizione: l’annuale retrospettiva è intitolata a Brian De Palma, mentre Asia Argento presiede la rassegna Amerikana, 5 pellicole dedicate agli Stati Uniti e selezionate dall’attrice.
Infine, il Gran Premio Torino va al compositore e cantautore Pino Donaggio.