Sky Arte HD
SkyArte

Le signore del burlesque, fotografate da Giovanni Cocco

11 gennaio 2018

Danno spettacolo interpretando un personaggio, ma non sono attrici teatrali. Usano il loro corpo come strumento espressivo, ma non sono ballerine. Amano un certo stile retrò, ma non le vedrete spesso in tailleur.
Restano indubbiamente delle signore, anzi delle ladies: sono le Burladies di Giovanni Cocco, protagoniste dell’omonima serie e, quindi, del libro fotografico pubblicato dall’autore lo scorso dicembre.

Originario di Sulmona, classe 1973, Giovanni Cocco si è addentrato stavolta nell’universo del burlesque, dopo aver dato prova delle sue notevoli dote empatiche e di fotogiornalismo nel precedente progetto, Monia, incentrato sulla vita di una donna con disabilità.
Se all’apparenza i soggetti di Burladies si collocano all’estremo opposto dello spettro femminile, rispetto al libro di fotografie pubblicato nel 2016, l’autore fa sentire chiaramente il proprio metodo d’osservazione, d’indagine, interpretando aspirazioni e sentimenti delle donne “altre” con incredibile sensibilità.

Giovanni Cocco mostra pailette e corpetti, certo, calici e luci soffuse, ma del mondo del burlesque – e nel mondo delle sue ladies – riesce a catturare molto di più, seguendo le performer in tutto il processo artistico, dalla creazione del personaggio alla sua messa in scena sul palco. Come ha avuto modo di spiegare lo stesso fotografo, “Ho iniziato questo lavoro perché attratto dai colori, dalle forme delle acconciature, dagli abiti ma sopratutto dall’ironia di donne che, pur vivendo in una società ricca di stereotipi, non hanno alcuna difficoltà nel mostrare un corpo pieno di curve”.