Sky Arte HD
SkyArte

Miami, in passeggiata “protetti” dall’installazione dei fratelli Bouroullec

1 gennaio 2018

Inaugurata come parte del programma satellite dell’ultima edizione di Design Miami, la Passeggiata Nuage trasferisce su scala urbana e nel cuore del Miami Design District il punto di vista di Ronan e Erwan Bouroullec sullo spazio urbano.
I due fratelli designer, da anni nome di punta a livello internazionale nel design del prodotto, negli ultimi anni si sono avvicinati al tema degli spazi condivisi, provando a declinare metodologie già sperimentate negli altri ambiti in cui operano.
Nel 2015, dopo aver presentato una serie di interventi appositamente concepiti per l’ambiente urbano, in occasione della mostra Rêveries Urbaines nella città francese di Rennes, hanno ricevuto questo importante incarico a Miami.

Realizzata lungo il Paseo Ponti, la nuova passeggiata si sviluppa in un tratto di 100 metri e integra più funzioni. Si tratta infatti di una copertura definita dalla ripetizione di una forma modulare sagomata – la nuage – già emersa in un lavoro dei Bouroullec datato 2002 e fin qui impiegata in un sistema di scaffalature e in una serie di vasi. Realizzata in acciaio e vetro, la struttura si lascia attraversare dal sole, proiettando ombre colorate sul suolo. Specie vegetali autoctone si intrecciano con i moduli costituitivi, dando così vita a una “costruzione istintiva ma ripetitiva”, capace di portare alla mente “il modo in cui l’edera cresce su un edificio“, hanno affermato i due progettisti.

L’installazione risulta capace di generare porzioni di ombra e ospita, al di sotto del suo “pergolato organico”, posti a sedere in cemento grezzo per soste e incontri in una delle zone destinate allo shopping di lusso a Miami.
Sviluppata come opera permanente, Passeggiata Nuage muterà il proprio aspetto con il passare del tempo. Sulla sua superficie comincerà infatti a comparire una patina dovuta alle presenze vegetali che provocherà la progressiva mimesi dell’impianto con l’ambiente circostante. “Possiamo immaginare – hanno osservato ancora i Bouroullec – che in pochi anni, quando l’intreccio tra le piante e le nubi create dall’uomo si sarà ulteriormente sviluppato, l’atmosfera sarà più forte”.

[Immagine in apertura: photo © Paul Tahon e Studio Bouroullec]


Se clicchi OK acconsenti all'uso da parte di Sky dei cookie tecnici, analitici, di profilazione di prima e terza parte, che sono usati per capire i contenuti che ti interessano e inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più sui cookie e decidere se acconsentire oppure no a tutti o ad alcuni cookie, leggi qui la nostra Cookie Policy. Per leggere l'Informativa Privacy clicca qui

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close