Sky Arte HD
SkyArte

Tombe illustri e cimiteri, dal Piemonte al Lazio

1 marzo 2018

Prosegue il viaggio alla scoperta dei cimiteri più suggestivi d’Europa, nel solco de Gli Immortali ‒ Artisti per sempre, la nuova serie in onda su Sky Arte HD. Condotto da Giorgio Porrà, ciascun episodio narra le vicende di due artisti passati alla Storia grazie a un talento creativo che ha reso il loro ricordo imperituro. Il tutto, sullo sfondo dei cimiteri che ne custodiscono le spoglie.

Nonostante siano considerati luoghi lugubri e carichi di presagi, i cimiteri conservano vicende individuali e collettive dense di significati, soprattutto se legate ad artisti che hanno impresso una svolta alla storia creativa passata e recente. Dopo aver fatto tappa a Parigi, Genova e alla Maddalena, in Sardegna, l’insolito itinerario raggiunge il Cimitero Monumentale di Torino e il Cimitero di San Felice Circeo.

Realizzato nel terzo decennio dell’Ottocento, il Cimitero Monumentale di Torino deve il suo nome all’ampia area che lo caratterizza e che si estende per 600mila metri quadrati. A ridosso del Parco Coletta, il cimitero torinese si trova nell’area nord-orientale della città e conserva una ricca serie di tombe storiche, oltre a essere attraversato da 12 chilometri di porticati e da numerose sculture di grande impatto visivo. Qui sono custodite anche le spoglie di Fred Buscaglione ‒ torinese d’origine, tragicamente scomparso a soli 38 anni in seguito a un incidente automobilistico ‒ che con la sua voce ha incantato le giovani generazioni degli anni Cinquanta e Sessanta.

Il Cimitero di San Felice Circeo accoglie invece le spoglie di Anna Magnani, interprete fra le più amate del cinema novecentesco italiano. Proprio a San Felice Circeo, in provincia di Latina, l’attrice possedeva una villa dove era solita trascorrere molto del suo tempo e il cimitero del paese ne conserva il ricordo.
Piccolo e raccolto, il cimitero che sovrasta la cittadina laziale custodisce anche le tombe dell’attore Alberto Lupo, del regista e sceneggiatore Marcello Fondato e di George Weller, il primo giornalista ad aver visitato Nagasaki dopo il lancio della bomba atomica nel 1945.


Se clicchi OK acconsenti all'uso da parte di Sky dei cookie tecnici, analitici, di profilazione di prima e terza parte, che sono usati per capire i contenuti che ti interessano e inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più sui cookie e decidere se acconsentire oppure no a tutti o ad alcuni cookie, leggi qui la nostra Cookie Policy. Per leggere l'Informativa Privacy clicca qui

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close