Sky Arte HD
SkyArte

Maurizio Cattelan diventa professore di Scultura all’Accademia di Carrara

24 aprile 2018

In occasione dell’inaugurazione dell’anno accademico dell’Accademia di Carrara, Maurizio Cattelan e Massimo Bottura sono stati gli indiscussi protagonisti. L’artista e lo chef sono stati infatti insigniti di due importanti riconoscimenti: al patron della celeberrima Osteria Francescana di Modena – primo nella lista dei World’s 50 Best Restaurants nel 2016 –  è stata conferita la Laurea honoris causa; all’irriverente Cattelan, invece, è stato dato il titolo di Professore onorario in Scultura.
Per l’occasione, oltre ai ringraziamenti di rito – “Vorrei ringraziare Carrara e il suo marmo perché qui ho scoperto un materiale con il quale è stata scritta la storia… Infine ringrazio gli studenti che con il loro entusiasmo e creatività saranno gli artisti di domani”, ha dichiarato non senza emozione – Cattelan ha presentato una irriverente installazione-performance.

Composta di lapidi intitolate ad artisti morti e anche ad alcuni viventi – compreso se stesso! – l’opera è stata concepita in collaborazione con l’Accademia di Belle Arti. Dall’evocativo titolo Eternity, si compone di un ampio repertorio di oggetti legati alla ritualità funebre, riferiti ad artisti del passato o del presente, sui quali sono indicati il nome dei defunti, con relative date di nascita e di morte. Nel “cimitero” di Cattelan, oltre all’artista ora professore, non manca neppure una lapide per Luciano Massari, direttore dell’Accademia di Carrara (nella foto in apertura con Cattelan), che a sua volta sarebbe deceduto a causa del “troppo dolore causato dalla dipartita del collega ed artista Maurizio Cattelan, passato a miglior vita qualche ora prima di lui”.
Per la realizzazione di questo progetto, l’artista ha donato 30mila euro con cui sono state finanziate 20 venti borse di studio – da 1.500 euro ciascuna – attribuite agli autori delle migliori opere selezionate dall’artista.


Se clicchi OK acconsenti all'uso da parte di Sky dei cookie tecnici, analitici, di profilazione di prima e terza parte, che sono usati per capire i contenuti che ti interessano e inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più sui cookie e decidere se acconsentire oppure no a tutti o ad alcuni cookie, leggi qui la nostra Cookie Policy. Per leggere l'Informativa Privacy clicca qui

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close