Sky Arte HD
SkyArte

Outdoor festival: Roma capitale della cultura metropolitana

12 aprile 2018

Madame Outdoor-2018 (c) Alberto-Blasetti

Nato nel 2010, con la volontà di contribuire al cambiamento del tessuto sociale di Roma, il festival Outdoor celebra quest’anno il traguardo dell’ottava edizione con una serie di novità. Si comincia dalla nuova sede – il Mattatoio Testaccio – che farà da cornice a una lunga programmazione sviluppata attorno al tema guida Heritage.

Una scelta non casuale, questa, perché stimolata dal desiderio di indagare il valore del patrimonio storico, in concomitanza con l’anno europeo dedicato proprio a questo settore della cultura. Tre le macro-sezioni dell’appuntamento – Arte, Musica, Televisione – che definiscono un’offerta ampia, ulteriormente rafforzata da un programma di conferenze e incontri (tutti i venerdì), dal mercato che promuove la cultura dell’artigianato e dal Simply Amazing Day (il 25 aprile).

Cuore della manifestazione, in programma dal 14 aprile al 12 maggio – è il padiglione Arte. Curato da Antonella Di Lullo e Christian Omodeo, si sviluppa secondo un “percorso coinvolgente, interattivo e ludico“, reso possibile grazie al contributo del collettivo di architetti Orizzontale. Per l’occasione, i progettisti hanno infatti concepito un Grande Labirinto, nel quale lo spettatore è collocato al centro della mostra: a ciascuno è lasciata la possibilità di scegliere tra 4 percorsi (Disobedience; Total Recall; Speedlight; Retromania). Ognuno è indicativo di una distinta modalità di rapportarsi al patrimonio ed è accompagnato da opere di artisti di diverse generazioni.
Nel primo percorso, ad esempio, è presente un intervento di Wasted Rita, l’artista portoghese conosciuta per i suoi disegni satirici e le sue installazioni, in cui analizza  la società contemporanea anche a partire dal ruolo rivestito dai media e da quello delle donne.

Composito anche il panorama delineato dalla sezione Musica, nuova protagonista della programmazione del festival: ogni sabato è previsto un live, mentre dal 23 al 29 aprile Redbull presenterà la sfida Tutti contro tutti, alla quale prenderanno parte 24 rapper e trapper romani, in rappresentanza di 8 quartieri della Capitale. Infine, la sezione dedicata alla televisione prevede 4 cicli di proiezioni.

[Immagine in apertura: Madame Outdoor, photo by Alberto Blasetti, 2018]