Sky Arte HD
SkyArte

Il teatro per l’integrazione sociale. A Modena torna Trasparenze Festival

9 maggio 2018

14 spettacoli, due prime nazionali, 4 esiti di Laboratorio, due residenze artistiche, 4 concerti, un incontro sul Teatro Sociale d’Arte: sono questi i numeri della sesta edizione di Trasparenze Festival, in programma in vari luoghi della città di Modena dal 10 al 13 maggio. Diretta da Stefano Tè, la kermesse stringe da quest’anno una speciale sinergia triennale con il Teatro dei Venti, in un’ottica di promozione del teatro “come strumento di integrazione e di coesione sociale“. Come ha indicato lo stesso direttore, infatti, in Trasparenze Festival, “tutti gli artisti sono stati chiamati a entrare in relazione con una comunità stratificata, con progetti in ambito sociale, col contesto urbano, con chi frequenta i luoghi del quotidiano. Per proporre un Teatro che non vuole essere spettacolo, ma che vuole diventare punto di riferimento per la comunità e per questo lancia sfide continue all’immobilismo del presente“.

Per l’apertura dell’appuntamento è stato scelto ͞Il palazzo incantato, uno spettacolo realizzato dalla compagnia Teatro dell’Argine con i detenuti del Carcere di Castelfranco Emilia. Il programma comprende inoltre la performance di danza ͞Barbecho Urbano, proposta in prima nazionale degli spagnoli Natxo Montero danza; la performance ͞Poem of you, whoever you are, esito del Laboratorio della danzatrice Simona Bertozzi con i richiedenti asilo del Gruppo Marewa; la seconda edizione di Cantieri, il progetto di micro-residenza artistica e di riflessione sulla creatività contemporanea che quest’anno ha coinvolto le compagnie Cantiere Artaud e Generazione Disagio; il Progetto HO(ME), frutto del workshop curato da Giselda Ranieri, Anna Serlenga e Rabii Brahim con gli abitanti di un quartiere cittadino.

Dopo la chiusura, affidata allo spettacolo Ubu Re, realizzato in collaborazione con il Coordinamento Teatro Carcere Emilia-Romagna, al quale prendono parte i detenuti della Casa di Reclusione di Castelfranco Emilia e del Carcere di Modena, il Festival proseguirà con una data extra. Il 6 giugno, infatti, l’appuntamento è in Piazza Roma, sempre a Modena, con l’anteprima nazionale di ͞Moby Dick, nuovo spettacolo di strada del Teatro dei Venti.