Sky Arte HD
SkyArte

Picasso e le donne dell’arte contemporanea: un bis di mostre conquista un antico castello provenzale

7 luglio 2018

Con un’apertura accompagnata da una conferenza della storica dell’arte, giornalista e critica d’arte francese Elisabeth Lebovici, compresa nella tre giorni del Mouans-Sartoux Book Festival, la mostra Women on paper accende i riflettori sulla straordinaria versatilità del disegno e della carta come materiale destinato alla creazione artistica.
Inaugurato nel 1990, l’Espace de l’Art Concret – Centre d’art contemporain Donation Albers‑Honegger, realizzato all’interno dello Château de Mouans di Mouans‑Sartoux, accoglie uno speciale progetto espositivo che segue le due mostre omonime curate dalla gallerista francese Nadine Gandy – il cui spazio si è progressivamente affermato per la possibilità di dialogo tra l’Europa occidentale e i paesi post-sovietici – svoltesi a Bratislava, nel 2014, e a nella Repubblica Ceca, nel 2015, all’Institut Français de Prague.

>Provenienti dalla Francia, dagli Stati Uniti, dalla Siria, dall’Ungheria, della Spagna, dalla Turchia, dalla Romania, dalla Grecia, dallo Slovacchia, dalla Svizzera e dalla Repubblica Ceca, le artiste scelte appartengono a generazioni diverse: ad avvicinarle è il comune interesse verso il disegno, un genere da intendere nella più ampia accezione e come mezzo in grado di assicurare una notevole libertà di espressione. Per questo, nel percorso espositivo, è la pluralità degli approcci a imporsi, sottolineando anche la profonda contemporaneità del disegno. Le opere esposte testimoniano la capacità delle artiste di esplorare, accompagnare e restituire visioni eterogenee: dalla ricerca sulla materia al dialogo con l’architettura attraverso realizzazioni in situ; dall’esplorazione di radici storiche fino alle forme di manifestazione dell’impegno reclamato dall’artista nella società. Con un approccio singolare, coraggioso e talvolta provocatorio, le protagoniste della mostra – Etel Adnan, Olga Adorno, Catherine Bernis, Orshi Drozdik, Roza El-Hassan , Esther Ferrer, Inci Eviner, Denisa Lehocka, Tatiana Loguine, Aurelie Nemours, Lia Perjovschi , Alexandra Roussopoulos, Zorka Saglovà, Agnès Thurnauer, Amy Vogel – offrono il loro peculiare contributo nel lungo percorso per il superamento degli stereotipi dalla società contemporanea.

Contemporaneamente l’Espace de l’Art Concret ospita anche Pablo Picasso & la Donation Albers-Honegger Picasso à tous les étages!, mostra compresa nel programma culturale Picasso Méditerranée, promosso dal Musée national Picasso di Parigi.
Avanzando l’idea di rilettura della collezione Albers-Honegger, tale esposizione è concepita come un “esclusivo face-to-face” con oltre 80 pezzi, tra opere e documenti d’archivio. La mostra intende porsi anche come occasione per scoprire il fascino esercitato dal Maestro spagnolo sulle generazioni di artisti più radicali: da Gottfried Honegger a Claude Viallat, da Le Corbusier a César, passando per Imi Knoebel e Yves Klein, la rassegna evidenzia il rilievo di Picasso in varie correnti dell’arte del Novecento.

[Immagine in apertura: Pablo Picasso, L’Arbre, dettaglio 1907]


Se clicchi OK acconsenti all'uso da parte di Sky dei cookie tecnici, analitici, di profilazione di prima e terza parte, che sono usati per capire i contenuti che ti interessano e inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più sui cookie e decidere se acconsentire oppure no a tutti o ad alcuni cookie, leggi qui la nostra Cookie Policy. Per leggere l'Informativa Privacy clicca qui

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close