Sky Arte HD
SkyArte

Tre film italiani in concorso alla Mostra del Cinema di Venezia

26 luglio 2018

Marianna Fontana in Capri - Revolution, regia di Mario Martone, foto di Mario Spada

Dopo l’anticipazione, resa nota nei giorni scorsi, della prima mondiale di First Man di Damien Chazelle con Ryan Gosling, Jason Clarke e Claire Foy, come film di apertura della 75. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica, è stato annunciato anche il programma ufficiale della kermesse.
Al via il prossimo 29 agosto, l’edizione diretta da Alberto Barbera e organizzata dalla Biennale di Venezia, presieduta da Paolo Baratta, proporrà un totale di 21 film in concorso, tre dei quali italiani.
Già annunciati il Leone d’oro alla carriera, conferito al regista David Cronenberg, e l’altro a Vanessa Redgrave, nelle parole del direttore artistico Barbera “unanimemente considerata tra le migliori interpreti femminili del cinema moderno, attrice sensibile e capace di infinite sfumature, interprete ideale di personaggi complessi e non di rado controversi. Dotata di naturale eleganza, innata forza di seduzione e di uno straordinario talento”.

Oltre all’opera già citata, che vede di nuovo riunirsi la coppia artefice del successo internazionale di La La Land, tra le pellicole in competizione si segnalano The Ballad of Buster Scruggs dei fratelli Coen, Peterloo di Mike Leigh e The Sisters Brothers di Jacques Audiard, interpretato da Joaquin Phoenix.
L’Italia è in lizza con l’attesissimo Suspiria di Luca Guadagnino, remake del cult di Dario Argento con Tilda Swinton e Dakota Johnson; con What You Gonna Do When the World’s On Fire? di Roberto Minervini, interpretato da Marianna Fontana e Reinout Scholten van Aschat, e con Capri-Revolution di Mario Martone (da cui è tratta l’immagine in apertura). Sulla sfondo di un’Italia che si appresta a prendere parte alla prima guerra mondiale, quest’ultimo film racconta la storia di Lucia, una capraia, del suo incontro con il giovane medico del paese e con una comune di giovani nordeuropei, che ha scelto proprio l’isola di Capri come luogo per la propria ricerca umana e artistica.
Dall’Italia arriva anche Sulla mia pelle di Alessio Cremonini, selezionato come film di apertura della sezione Orizzonti – riservata ad autori emergenti, esordienti o non ancora affermati – e dedicato alle ultime ore di vita di Stefano Cucchi.
In questa stessa categoria sarà inoltre presentata la versione cinematografica dell’opera prima del fumettista Zerocalcare, La profezia dell’armadillo. Ambientato nel quartiere periferico di Rebibbia – Tiburtina Valley – il film è diretto da Emanuele Scaringi; nel cast Simone Liberati, Valerio Aprea, Pietro Castellitto e Laura Morante.

Confermata anche la presenza, Fuori Concorso, di A Star is Born, che segna il debutto dietro la macchina da presa di Bradley Cooper e ha Lady Gaga come protagonista.
La giuria sarà presieduta dal Leone d’Oro Guillermo Del Toro, coadiuvato da 8 specialisti del settore provenienti da tutto il mondo; tra loro anche il regista Paolo Genovese.

[Immagine in apertura: Marianna Fontana in Capri – Revolution, regia di Mario Martone, foto di Mario Spada]