Sky Arte HD
SkyArte

Le luci e i colori di Monet incantano Vienna

19 settembre 2018

Claude Monet, Camille Monet e bambino nel giardino dell'artista ad Argenteuil

Sono trascorsi più di 20 anni dall’ultimo omaggio espositivo dell’Austria a Claude Monet. Oggi l’Albertina di Vienna dedica a uno dei capisaldi dell’Impressionismo un densa retrospettiva che, dal 21 settembre al 6 gennaio 2019, offrirà al pubblico un viaggio fra le trame pittoriche “intessute” da Monet nei suoi dipinti, sottolineandone il talento nel padroneggiare luce e colore.

Grazie a una serie di importanti prestiti concessi dalle più note sedi museali del pianeta ‒ il Musée d’Orsay di Parigi, il Museum of Fine Arts di Boston, la National Gallery di Londra e il Museo Pushkin di Mosca, solo per citarne alcune ‒ Claude Monet. A Floating World ripercorre la storia pittorica dell’artista dagli esordi pre-impressionisti fino alle ultime sperimentazioni, anticipatrici dell’Espressionismo astratto.

Da sempre interessato all’ambiente naturale, Monet fece di quest’ultimo il soggetto cardine della propria pittura, dando particolare risalto all’elemento acquatico ‒ basti pensare agi scorci della Normandia, ai riflessi della Senna e, in ultimo, alle ninfee di Giverny ‒ e alle variazioni luminose dettate dal succedersi delle stagioni, immortalato dalle pennellate dense e vive di Monet.

Luce e colore diventano via via soggetti a sé stanti, affrancati dalla natura che ne rappresenta il punto di origine. Dall’en plein air impressionista Monet si muove dunque verso una linea tesa nella direzione astratta, suscitando poi, non a caso, l’ammirazione di Kandinsky, estasiato dall’opera Grainstack in Sunlight, vista in occasione di una mostra dedicata all’Impressionismo.

[Immagine in apertura: Claude Monet, Camille Monet e bambino nel giardino dell’artista ad Argenteuil]


Se clicchi OK acconsenti all'uso da parte di Sky dei cookie tecnici, analitici, di profilazione di prima e terza parte, che sono usati per capire i contenuti che ti interessano e inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più sui cookie e decidere se acconsentire oppure no a tutti o ad alcuni cookie, leggi qui la nostra Cookie Policy. Per leggere l'Informativa Privacy clicca qui

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close