Sky Arte HD
SkyArte

Trent’anni di animazione targata Pixar rivivono a Roma

13 ottobre 2018

Robert Kondo Rémy in cucina Ratatouille, 2007 Dipinto digitale ©Disney/Pixar

Sono trascorsi 30 anni dalla nascita della Pixar Animation Studios, la casa di produzione cinematografica californiana – acquisita nel 2006 dalla Walt Disney Company – che ha conquistato il cuore degli spettatori internazionali grazie alla distintiva capacità di “combinare arte e tecnologia e all’utilizzo innovativo dei digital media per creare storie originali e personaggi intramontabili“.
Il traguardo dei tre decenni di attività viene festeggiato anche in Italia, dove pochi giorni fa è stata inaugurata la mostra Pixar. 30 anni di animazione. Nella cornice del Palazzo delle Esposizioni, a Roma, la rassegna curata da Elyse Klaidman e Maria Grazia Mattei ripercorre la storia e la produzione di questa celebre realtà, riunendo un eccezionale corpus di opere e documenti.

Fino al 20 gennaio 2019, infatti, saranno esposti oltre 400 pezzi, tra disegni, sculture, bozzetti, collage, storyboard; presente anche una robusta selezione di video.
L’obiettivo della rassegna è svelare il “patrimonio artistico” associato a ogni singolo film targato Pixar, dando visibilità anche all’intenso “dietro le quinte” che accompagna ogni produzione e mettendo in evidenza le capacità degli artisti coinvolti nelle fasi di lavoro. Disegni a matita e pennarello, dipinti in acrilico, guazzo e acquarelli, dipinti digitali, calchi e modelli fatti a mano permetteranno ai visitatori di immergersi nell’universo creativo degli Studios, ritrovando personaggi entrati di diritto nell’immaginario collettivo, indipendentemente dall’età: dai protagonisti di Toy Story – primo film completamente “animato” al computer – al recente Coco, ambientato in Messico, senza dimenticare opere ormai cult come Monsters & Co., Alla ricerca di Nemo, Cars e Inside Out. Il percorso di visita, inoltre, include due installazioni – Artscape e Zoetrope – nelle quali la tecnologia digitale fa “rivivere” le opere esposte.

Per l’intera durata dell’esposizione sono stati promossi anche alcuni appuntamenti collaterali. Il ciclo di incontri dedicato al mondo dell’animazione Pixar, dal titolo A regola d’arte, include – dal 18 ottobre al 22 novembre, con ingresso gratuito fino a esaurimento posti – approfondimenti a cura di esperti nel corso dei quali saranno analizzati i capolavori della casa di produzione dal punto di vista estetico, culturale e scientifico, riflettendo anche sul contributo umano in ciascuna opera.
Tutti i film di animazione di maggiore successo, realizzati nell’arco di questo trentennio, verranno inoltre riproposti con il ciclo di proiezioni Passione Pixar. Fino al 13 gennaio saranno proiettati – secondo uno specifico calendario – Toy story – Il mondo dei giocattoli, A bug’s life – Megaminimondo, Gli incredibili – Una “normale famiglia” di supereroi, Up, Ribelle – The Brave e tanti altri titoli.

[Immagine in apertura: Robert Kondo, Rémy in cucina, Ratatouille, 2007. Dipinto digitale © Disney/Pixar]


Se clicchi OK acconsenti all'uso da parte di Sky dei cookie tecnici, analitici, di profilazione di prima e terza parte, che sono usati per capire i contenuti che ti interessano e inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più sui cookie e decidere se acconsentire oppure no a tutti o ad alcuni cookie, leggi qui la nostra Cookie Policy. Per leggere l'Informativa Privacy clicca qui

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close