Sky Arte HD
SkyArte

Decifrato l’anello di Ponzio Pilato trovato a Betlemme 50 anni fa

2 dicembre 2018

Herodium Gerusalemme Israele

L’anello del governatore romano Ponzio Pilato, che ha crocifisso Gesù Cristo, è stato decifrato: giunge la conferma che sarebbe appartenuto proprio a lui. Ad annunciare la sensazionale notizia è la prestigiosa rivista Israel Exploration Journal nel suo ultimo numero, citando a sua volta il quotidiano israeliano Ha’aretz.
Il prezioso reperto è stato ritrovato durante uno scavo condotto – poco dopo la guerra dei sei giorni nel 1968-69 – dal professor Gideon Forster dell’Università ebraica di Gerusalemme nel sito di Herodion vicino a Betlemme (nell’immagine in apertura), in Cisgiordania, ma solo ora l’iscrizione è stata resa intelleggibile grazie ad una particolare tecnica fotografica. Questa ha permesso di leggere senza dubbio il nome di Pilato, in lettere greche incise sull’anello di bronzo, e attribuirne definitivamente la proprietà al celebre prefetto della provincia della Giudea sotto l’imperatore Tiberio, che guidò la regione fra il 26 e il 36 DC e che, secondo il Vangelo, fu a capo del processo a Gesù che lo portò alla crocefissione.


Se clicchi OK acconsenti all'uso da parte di Sky dei cookie tecnici, analitici, di profilazione di prima e terza parte, che sono usati per capire i contenuti che ti interessano e inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più sui cookie e decidere se acconsentire oppure no a tutti o ad alcuni cookie, leggi qui la nostra Cookie Policy. Per leggere l'Informativa Privacy clicca qui

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close