Sky Arte HD
SkyArte

Pavia incontra Vivian Maier, la bambinaia-fotografa

7 febbraio 2019

Vivian Maier, Self-portrait, 1953 © Estate of Vivian Maier, Courtesy of Maloof Collection and Howard Greenberg Gallery, NY

Dal 9 febbraio al 5 maggio le Scuderie del Castello Visconteo di Pavia faranno da cornice a Vivian Maier. Street Photographer, la retrospettiva intitolata a una delle artiste dell’obiettivo più misteriose di sempre. Curata da Anne Morin e da Piero Francesco Pozzi, l’esposizione riunisce oltre 120 fotografie in bianco e nero e a colori oltre a una serie di pellicole super 8 mm, evocando la singolare storia di un’artista rimasta sconosciuta fino alla morte.

Autrice di un incredibile quantitativo di scatti, la Maier, nata da madre francese e padre austriaco, trascorse la sua giovinezza in Francia, dove iniziò a scattare le prime fotografie utilizzando una Kodak Brownie. Tornata nei natii Stati Uniti nel 1951, Vivian Maier cominciò a lavorare come bambinaia, affiancando a un impiego che non abbandonerà mai l’attività di fotografa amatoriale, percorrendo le strade della Grande Mela e di Chicago alla ricerca dei dettagli e delle atmosfere che impregnano i suoi scatti.

L’inconsapevole acquisto all’asta di un archivio di oltre 120mila negativi da parte di un agente immobiliare, John Maloof, nel 2007, fece conoscere al mondo la bravura della bambinaia-fotografa scomparsa nel 2009, offrendo al grande pubblico l’opportunità di ammirarne gli scatti.

Dalle strade di New York e Chicago, animate da individui, animali, oggetti abbandonati, giornali e residui di vita quotidiana, fino agli autoritratti che mettono in evidenza l’austera espressione della Maier riflessa in specchi e vetrine, le immagini in mostra a Pavia restituiscono tutta la maestria di un vero e proprio talento dell’obiettivo.

[Immagine in apertura: Vivian Maier, Self-portrait, 1953 © Estate of Vivian Maier, Courtesy of Maloof Collection and Howard Greenberg Gallery, NY]


Se clicchi OK acconsenti all'uso da parte di Sky dei cookie tecnici, analitici, di profilazione di prima e terza parte, che sono usati per capire i contenuti che ti interessano e inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più sui cookie e decidere se acconsentire oppure no a tutti o ad alcuni cookie, leggi qui la nostra Cookie Policy. Per leggere l'Informativa Privacy clicca qui

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close