Sky Arte HD
SkyArte

Franz Marc, August Macke e l’epopea del Cavaliere Azzurro

11 marzo 2019

Franz Marc, The Dream [Der Traum], 1912, Museo Thyssen-Bornemisza, Madrid

Mescola amicizia, talento e una sfrenata passione per la pittura l’epopea del Blaue Reiter, il movimento cui diedero vita Franz Marc e August Macke, oggi protagonisti della mostra in corso, fino al 17 giugno, nelle sale del Musée de l’Orangerie di Parigi.
Divenuti amici nel 1910 e accomunati dall’interesse nei riguardi della pittura francese e di Maestri del calibro di Cézanne, Vincent van Gogh, Gauguin, i due erano affascinati dai soggetti naturali e paesaggistici, e uniti dalla propensione alla spiritualità.

Sono queste la basi da cui ebbe origine Der Blaue Reiter, movimento ascrivibile all’Espressionismo tedesco, cui contribuì anche Vasilij Kandinskij, che si unì a loro nel 1911 e che condivise con Macke e Marc la creazione del Blaue Reiter Almanach.

Nonostante la breve vita del movimento ‒ Marc e Macke persero la vita al fronte, durante la Prima Guerra Mondiale ‒ il Cavaliere Azzurro ebbe una eccezionale influenza non solo sui suoi fondatori ‒ Marc abbandonò l’en plein air dando vita agli iconici cavalli blu che ispirarono l’Almanacco ‒ ma anche sulle generazioni a venire.
Anche Macke continuò a evolvere il proprio stile, abbandonando il solco della spiritualità nel quale si inseriva Kandinskij e focalizzandosi in maniera più puntuale sul legame uomo-Natura, studiato soprattutto durante i frequenti viaggi in Tunisia con Paul Klee.
La mostra di Parigi evoca le molte sfumature di un movimento che ha fatto epoca, lasciando un segno indelebile del proprio passaggio.

[Immagine in apertura: Franz Marc, The Dream [Der Traum], 1912, Museo Thyssen-Bornemisza, Madrid]


Se clicchi OK acconsenti all'uso da parte di Sky dei cookie tecnici, analitici, di profilazione di prima e terza parte, che sono usati per capire i contenuti che ti interessano e inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più sui cookie e decidere se acconsentire oppure no a tutti o ad alcuni cookie, leggi qui la nostra Cookie Policy. Per leggere l'Informativa Privacy clicca qui

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close