Sky Arte HD
SkyArte

A Roma, la Reggia di Nerone torna al suo antico splendore

20 aprile 2019

Il padiglione centrale visto dalla fontana-ninfeo. Ricostruzione virtuale. Credits: Parco archeologico del Colosseo, foto Progetto Katatexilux

Al termine di un decennio di lavori, la cosiddetta Domus Transitoria sul Palatino, a Roma, ha finalmente aperto le proprie porte al pubblico. In quella che fu la reggia personale di Nerone, collocata a metà del percorso che conduceva dal Palatino all’Esquilino ed eretta prima del 64 d.C., sono stati condotti interventi di studio e restauro.
Si tratta di opere comprese nel programma messo a punto per il Parco Archeologico del Colosseo, finalizzato a “restituire ai visitatori luoghi e percorsi da tempo inaccessibili“, come ha raccontato il Direttore del sito, Alfonsina Russo.

A quanti decideranno di includere questa dimora nel proprio itinerario tra le antichità romane, verrà proposta una combinazione di stimoli visivi, tra l’osservazione diretta di molti elementi d’epoca e sollecitazioni virtuali, che forniranno utili e affascinanti integrazioni.
Tra le testimonianze antiche delle quali è stato possibile ripristinare l’originaria bellezza, si segnalano uno spazio originariamente occupato da un ricco ninfeo, un triclinio circondato da colonne di porfido e pilastri in marmi policromi e due stanze nelle quali sono ancora leggibili gli apparati decorativi formati da affreschi, stucchi e pavimenti marmorei.
Infine, attraverso l’utilizzo di visori, è possibile immergersi nelle atmosfere dei lussuosi interni di Roma Antica: sono tre le installazioni multimediali incluse nel percorso di visita.

[Immagine in apertura: Il padiglione centrale della Reggia di Nerone visto dalla fontana-ninfeo. Ricostruzione virtuale. Credits: Parco archeologico del Colosseo, foto Progetto Katatexilux]


Se clicchi OK acconsenti all'uso da parte di Sky dei cookie tecnici, analitici, di profilazione di prima e terza parte, che sono usati per capire i contenuti che ti interessano e inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più sui cookie e decidere se acconsentire oppure no a tutti o ad alcuni cookie, leggi qui la nostra Cookie Policy. Per leggere l'Informativa Privacy clicca qui

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close