Sky Arte HD
SkyArte

Al Museo Marini di Firenze le donne scolpite da Louise Manzon

6 luglio 2019

Louise Manzon, Anime in attesa

C’è tempo fino all’8 settembre per visitare, al Museo Marino Marini di Firenze, le opere dell’artista franco-brasiliana Louise Manzon. Nata a San Paolo del Brasile, è cresciuta in una famiglia cosmopolita, formandosi tra il Sud America, l’Europa e gli Stati Uniti dopo aver conseguito una laurea in Disegno Industriale nella città d’origine.
I lavori selezionati in occasione della personale fiorentina, dal titolo AION, affrontano alcuni dei temi chiave della sua ricerca artistica: dall’incessante e inesorabile scorrere del tempo fino al ripetersi del fenomeno migratorio. Centrale, inoltre, è l’indagine sulla figura femminile, “portatrice di vita, custode di sogni e speranze, interpreti della forza e della dignità umana“.

Il percorso espositivo, visitabile a ingresso gratuito, riunisce sculture che riproducono donne di grande intensità. Sebbene i loro corpi siano ricoperti da “abiti” o vestiti realizzati con materiali poveri – fili di ferro, frammenti di reti metalliche, cocci di ceramica, stracci – Manzon posiziona sulle loro teste, realizzate in terracotta, delle corone.
Non si tratta di un semplice accessorio, ma di un prezioso connotato capace di rendere queste donne “vere regine, archetipi femminili portatrici di vita, di lotte affrontate nella storia, nelle culture, nelle religioni, nelle geografie“. Tale aspetto risulta particolarmente centrale nelle opere più recenti dell’artista, anch’esse in mostra, dalle quali emerge l’idea della donna come “sintesi dell’umanità“, nonché come metafora del concetto stesso di esistenza.

[Immagine in apertura: Louise Manzon, Anime in attesa]


Se clicchi OK acconsenti all'uso da parte di Sky dei cookie tecnici, analitici, di profilazione di prima e terza parte, che sono usati per capire i contenuti che ti interessano e inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più sui cookie e decidere se acconsentire oppure no a tutti o ad alcuni cookie, leggi qui la nostra Cookie Policy. Per leggere l'Informativa Privacy clicca qui

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close