Sky Arte HD
SkyArte

Il linguaggio del disegno. Franco Purini a Venezia

18 agosto 2019

“In principio era il disegno”, si potrebbe dire analizzando il nuovo progetto espositivo dedicato a Franco Purini in corso all’Università Iuav di Venezia. Curata da Roberta Albiero e Laura Thermes, visitabile fino al 30 ottobre, la mostra presenta una raccolta di tavole che indagano i quesiti alla base dell’architettura di Purini: forma o concetto? Progetto o pensiero?

L’invenzione di un linguaggio – Franco Purini e il tema dell’origine, 1964-1976 riunisce disegni realizzati dall’architetto e docente italiano negli anni Sessanta e Settanta, anni di snodo della disciplina architettonica, in cui il dibattito tra “esercizio grafico” e ragione coinvolse alcune delle voci più autorevoli della disciplina.

Neo razionalista, Franco Purini si distinse già all’epoca per una posizione ben precisa: quella del disegno come principale campo d’azione della ricerca architettonica. Nel suo caso, tuttavia, il disegno è da intendere non soltanto come visualizzazione geometrica, trasposizione di linee: è un vero e proprio metodo di indagine, strumento per “pensare” la realtà. Tra tavole a colori e bozzetti, la mostra ribadisce i paradigmi alla base della ricerca del progettista romano. Un excursus storico all’interno della sede accademica che ha visto Purini svolgere l’attività di insegnante, dal 1994 al 2002.

[Immagine in apertura: Franco Purini, Città compatta, retino blu, 1966. Courtesy archivio privato Franco Purini e Laura Thermes]


Se clicchi OK acconsenti all'uso da parte di Sky dei cookie tecnici, analitici, di profilazione di prima e terza parte, che sono usati per capire i contenuti che ti interessano e inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più sui cookie e decidere se acconsentire oppure no a tutti o ad alcuni cookie, leggi qui la nostra Cookie Policy. Per leggere l'Informativa Privacy clicca qui

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close