Sky Arte HD
SkyArte

Da van Gogh a Picasso. I capolavori della collezione Thannhauser in arrivo a Milano

6 agosto 2019

Sarà un autunno nel segno della grande pittura di fine Ottocento e inizio Novecento quello in arrivo a Milano, a Palazzo Reale. A partire dal 17 ottobre, infatti, si alzerà il sipario sulla mostra Guggenheim. La collezione Thannhauser, da van Gogh a Picasso, che fino al primo marzo 2020 riunirà una cinquantina di opere di indiscussi maestri delle correnti impressionista, post‐impressionista e delle avanguardie che animarono i primi decenni del XX secolo.

Dopo il debutto espositivo al Guggenheim Museum di Bilbao e la successiva tappa all’Hôtel de Caumont di Aix-en-Provence, la mostra prosegue il proprio viaggio in Italia. Un’occasione per conoscere, anche alle nostre latitudini, lavori di eccezionale qualità di alcuni degli indiscussi protagonisti della pittura europea: si tratta di opere fin qui mai esposte fuori dagli Stati Uniti. Nello stesso tempo, il progetto espositivo ricostruisce la storia di un’importante collezione e delle menti che contribuirono alla sua costituzione.

Centrale, in questo senso, è la figura di Justin Thannhauser, figlio del mercante d’arte ebreo Heinrich, al quale si deve una delle più grandi retrospettive dedicata a van Gogh in Germania, all’inizio del secolo scorso. Le alterne vicende della famiglia, tra Europa e Stati Uniti e a cavallo tra i due conflitti mondiali, portarono Justin Thannhauser alla scelta di donare al museo americano settantacinque opere della sua collezione, tra cui trenta lavori di Picasso; un iter proseguito con la successiva donazione a opera della seconda moglie, Hilde.

Curata da Megan Fontanella, la mostra accenderà i riflettori sulle opere di Paul Cézanne, Edgar Degas, Paul Gauguin, Édouard Manet, Claude Monet, Pierre-Auguste Renoir, Vincent van Gogh e Pablo Picasso. Quest’ultimo, in particolare, fu grande amico di Justin Thannhauser e nel percorso espositivo sarà presente con tredici opere ‒ dodici dei Thannhauser e una del Guggenheim ‒, relative a una lunga fase della sua produzione.

[Immagine in apertura: Vincent van Gogh, Montagne a Saint-Rémy (Montagnes à Saint-Rémy), Saint-Rémy-de-Provence, luglio 1889. Olio su tela, 72,8 × 92 cm, Solomon R. Guggenheim Museum, New York. Thannhauser Collection, Gift, Justin K. Thannhauser 78.2514.24 © Solomon R. Guggenheim Foundation, New York (SRGF)]


Se clicchi OK acconsenti all'uso da parte di Sky dei cookie tecnici, analitici, di profilazione di prima e terza parte, che sono usati per capire i contenuti che ti interessano e inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più sui cookie e decidere se acconsentire oppure no a tutti o ad alcuni cookie, leggi qui la nostra Cookie Policy. Per leggere l'Informativa Privacy clicca qui

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close