Sky Arte HD
SkyArte

Destinazione Campania

10 agosto 2018

Una suggestiva Notte in Campania attende il pubblico di Sky Arte lunedì 13 agosto, offrendo una serie di affascinanti itinerari alla scoperta di un territorio fra i più visitati del Belpaese.

La serata prenderà il via con l’episodio di Sette Meraviglie intitolato Napoli ai tempi di Caravaggio. Crocevia di uomini, arte e storia, la città partenopea ospitò uno degli artisti destinati a cambiare il corso della pittura, Michelangelo Merisi detto Caravaggio. Nel Seicento, Napoli era uno dei centri più popolati d’Europa. Proprio ai volti dei suoi abitanti si ispirò Caravaggio per dare vita a dipinti rivoluzionari. Del grande artista la città custodisce oggi tre capolavori: Le sette opere di misericordia, presso il Pio Monte della Misericordia, La flagellazione di Cristo, a Capodimonte, e Il martirio di sant’Orsola, a Palazzo Zevallos.

A seguire la puntata di Italian Season dedicata a Pompei e ai Giardini dell’ozio regalerà un viaggio nell’epoca dei romani per scoprire cosa amassero mangiare, quali piante preferissero, come trascorressero le loro giornate e come impegnassero il tempo libero. Dalla villa di Poppea, cornice dei noti bagni nel latte d’asina, a Villa San Marco, di proprietà di un ex schiavo che aveva fatto fortuna; dalle terme in affitto della casa di Giulia Felice fino alla biblioteca incredibilmente recuperata dalla Villa dei Papiri di Ercolano, carpiremo le peculiarità della cultura degli antichi romani, osservando da vicino le esistenze dei nostri antenati.

Approderemo poi sulla Costiera Amalfitana, un’altra delle Sette Meraviglie, descritta all’epoca della Repubblica marinara. Dichiarata nel 1997 dall’UNESCO Patrimonio mondiale dell’Umanità, la Costiera Amalfitana affonda le sue radici nell’epoca romana e oggi riserva tesori come l’incantevole borgo e il Duomo.

Durante l’episodio di Italie Invisibili seguiremo le tracce di un ducato policentrico e autonomo – noto col nome di Repubblica di Amalfi –, che più di mille anni fa ha portato un fazzoletto di terra impervio e bellissimo al centro degli scambi commerciali e artistici fra oriente e occidente. Da Positano a Cetara, da Amalfi a Ravello, passando per Scala, Atrani, Maiori e Minori, tra le mura dei palazzi e le decorazioni barocche delle chiese, ritroveremo i segni di una cultura medievale all’avanguardia nelle scienze marittime, commerciali e nell’arte. Ripercorreremo i mutamenti geomorfologici di quelle terre che la mano dell’uomo ha reso coltivabili; ammireremo gli affreschi dal carattere bizantino ritrovati sotto gli scialbi secenteschi in piccole chiese a strapiombo sul mare, scopriremo la storia delle porte bronzee di Amalfi, Atrani e Ravello, ripercorreremo le vicende di quei luoghi attraverso l’epopea delle reliquie giunte qui nel Medioevo.

Anche Pompei è inclusa nell’itinerario delle Sette Meraviglie. Dopo aver approfondito ogni dettaglio della città, iscritta nella lista dei Patrimoni UNESCO, suggestive riprese aeree regaleranno una panoramica mozzafiato. Ci addentreremo poi nelle domus, tra sale finemente affrescate e alcove segrete, alla scoperta della dimensione pubblica e privata di una civiltà raffinatissima, colta all’apice del proprio splendore.

La serata si concluderà a Caserta, protagonista dell’episodio di Sette Meraviglie. Qui si trova la prestigiosissima Reggia di Carlo di Borbone, la maestosa dimora costruita per dare a Napoli e alla sua casata una sede di rappresentanza che non temesse confronti con quella di Versailles e col palazzo dell’Escorial di Madrid. Dotata di oltre 1200 stanze, la Reggia di Caserta fu dichiarata dall’UNESCO patrimonio dell’Umanità nel 1997 in quanto mirabile sintesi architettonica fra le tradizioni scenografiche barocche e i nuovi influssi neoclassici, che la rendono oggi il luogo ideale per scoprire la storia della civiltà settecentesca italiana.

Commentate sui social network la speciale serata attraverso l’hashtag #NotteInCampania.