Sky Arte HD
SkyArte

Philip K. Dick, il volto della fantascienza

24 novembre 2015

Rutger Hauer

È uno degli scrittori più acclamati della contemporaneità, osannato da tutti gli amanti del genere fantascientifico e dagli appassionati di un filone letterario incentrato sul futuro. Eppure la fama che accompagna il più visionario degli autori non fu mai conosciuta dal suo artefice, scomparso nel 1982. Lui è il protagonista di Philip Dick – Fantascienza e pseudomondi, lo speciale dedicato allo scrittore americano, in onda stasera in prima visione su Sky Arte HD.

L’imperdibile serata offrirà al pubblico l’occasione di conoscere da vicino il leggendario autore di alcuni capisaldi del genere fantascientifico – come Il cacciatore di androidi e Minority Report – riadattati anche sul piano cinematografico con strepitoso successo, come nel caso di Blade Runner. The worlds of Philip K. Dick, il coinvolgente docu-film diretto da Yann Coquart, ci accompagnerà nei meandri della complessa personalità dello scrittore, alla fonte del suo straordinario talento nel prevedere un futuro tecnologico così simile al nostro presente.

Le vive testimonianze della moglie, dello psicoterapeuta e del biografo di Dick illustreranno un intelletto eccezionale e inquieto, creatore di mondi superiori a qualsiasi fantasia, resi plausibili da una lucida immaginazione. Affetto da agorafobia, lo scrittore non si allontanò mai dalla sua abitazione californiana, attingendo esclusivamente alla propria mente – spesso sotto l’effetto di anfetamine – per raffigurare scenari all’epoca ritenuti fantascientifici. A distanza di oltre trent’anni dalla morte di Dick, però, i mondi iper-virtuali e le stranianti società totalitarie descritti nei suoi romanzi trovano nella realtà odierna una corrispondenza sconcertante, dimostrando l’incredibile genio di uno scrittore senza eguali.