Sky Arte HD
SkyArte

Ricordando Pier Paolo Pasolini

30 ottobre 2015

All’alba del 2 novembre del 1975, all’Idroscalo di Ostia, a pochi chilometri da Roma, veniva ritrovato il corpo senza vita di Pier Paolo Pasolini. Il suo omicidio, a distanza di quarant’anni, è ancora capace di dividere l’Italia: ci sono i sostenitori della versione ufficiale e coloro che, attribuendo al delitto retroscena e implicazioni diverse dal movente a sfondo sessuale, vorrebbero vedere le indagini riaperte.

Perché Pasolini non smette di generare dibattito? La portata della sua attività – è stato scrittore, giornalista, regista, poeta, in una parola: un intellettuale – e il coraggio del suo sguardo sulla società contemporanea ci hanno lasciato in eredità non solo un modo di vivere provocatorio e determinato, ma anche e soprattutto un’interpretazione impietosa dell’Italia di allora.

Quanto è cambiato il Belpaese da allora? E quante delle profezie pronunciate da Pasolini si sono avverate?
In prima serata, Pier Paolo Pasolini – Maestro corsaro ci porta in viaggio nella vita e nelle contraddizioni di un grande intellettuale, che non ha mai esitato a utilizzare corpo e pensiero, opera ed esempio di vita per sostenere la propria visione del mondo. Nel corso dello speciale, a tratteggiare il complesso ritratto di Pasolini saranno i suoi compagni di vita e di lavoro, come Ninetto Davoli e Nico Naldini, come coloro che ancora oggi riscoprono nella sua opera un’originalità e una forza ineguagliate.

A seguire, avremo modo di valutare noi stessi la potenza del lascito pasoliniano, con la visione de La rabbia, film del 1963 scritto e diretto da Pier Paolo Pasolini che, però, quasi al termine della lavorazione vede subentrare anche Giovannino Guareschi come co-autore: due personaggi agli antipodi per mentalità, a ciascuno dei quali viene quindi affidata una metà del film.
Solo nel 2008, grazie all’intervento di ricostruzione condotta da Giuseppe Bertolucci si prova a restituire al lungometraggio i connotati originali dell’opera in tutto e per tutto pensata da Pasolini. Un film che analizza poeticamente, ma non per questo senza polemica, fenomeni e conflitti del mondo moderno, indagando e opponendosi a qualunque forma di intolleranza e perbenismo.

Commentate sui social network la speciale ricorrenza utilizzando l’hashtag #NottePasolini.


Se clicchi OK acconsenti all'uso da parte di Sky dei cookie tecnici, analitici, di profilazione di prima e terza parte, che sono usati per capire i contenuti che ti interessano e inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più sui cookie e decidere se acconsentire oppure no a tutti o ad alcuni cookie, leggi qui la nostra Cookie Policy. Per leggere l'Informativa Privacy clicca qui

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close