Sky Arte HD
SkyArte

Una giornata alla moda

30 settembre 2016

Saranno le grandi firme dell’alta moda, e le loro interpreti, ad accompagnarci durante l’intenso Fashion Day, in onda sabato primo ottobre su Sky Arte HD. Un viaggio tra epoche e stili, all’insegna dell’eleganza e della sperimentazione.

La lunga giornata inizierà con i nove episodi della serie Le Italie della Moda, condotta da Angelo Flaccavento. Trussardi, Missoni, Zegna e poi Cavalli, Gucci, Ferragamo. Da Roma a Milano passando per Firenze, e poi Biella, Varese, Perugia, Treviso, l’itinerario alla scoperta delle eccellenze creative nostrane sarà davvero imperdibile.

A seguire, la serie Discovering Fashion accenderà i riflettori su Valentino, il primo vero ambasciatore del made in Italy nel mondo. In 45 anni di intensa attività creativa, lo stilista vestirà le donne più famose del mondo, mentre il suo iconico monogramma andrà comparendo nelle strade più belle delle grandi metropoli, da Ginevra a Tokyo.

Ci sposteremo poi a Londra, patria dell’eccentrico e geniale Paul Smith. Un lord di nome e di fatto, vero e proprio Gentlemen Designer come titola il documentario che ci mostra il suo approccio metodologico e la sua straordinaria vena creativa.

Un altro episodio di Discovering Fashion e Givenchy – Il Dio dell’eleganza ci faranno incontrare l’incredibile couturier Hubert de Givenchy, che racconterà in prima persona la storia della sua emozionante carriera.

Con Fashion sulla 5th Avenue saremo catapultati nel tempio internazionale dello shopping, luogo da sogno carico di storia: memore dei passaggi di John Lennon e Jackie Kennedy, Liza Minnelli e Lauren Bacall.

Subito dopo, occhi puntati su Tom Ford, protagonista dell’episodio di Discovering Fashion che ripercorre le tappe di un’ascesa eccezionale, culminata nel ruolo di direttore creativo presso Gucci e Yves Saint Laurent.

Un’altra puntata della medesima serie e l’emozionante pellicola Dior and I, diretta da Frédéric Tcheng, ci porteranno al cospetto di un marchio di eccellenza, raccontato anche attraverso le difficoltà incontrate dallo stilista Raf Simons dopo essere stato nominato direttore creativo della famosa casa di moda nel 2012.

Discovering Fashion racconterà anche la storia di un altro mito dell’haute couture, Yves Saint Laurent che, dopo aver mosso i primi passi nel mondo della moda come giovanissimo collaboratore di Christian Dior, fu al centro di una carriera sfolgorante.

A seguire, lo stilista francese sarà protagonista dell’episodio della serie Face to Face intitolato Lagerfeld vs Yves Saint Laurent. La narrazione della rivalità tra i due creativi costituisce l’occasione giusta per riportare su una passerella virtuale i capisaldi delle collezioni firmate da Lagerfeld e Saint-Laurent.

Un globe trotter, Karl Lagerfeld: nasce in Germania, si forma a Parigi, marcia trionfalmente sulle passerelle della Grande Mela. Chi meglio di lui può raccontare mezzo secolo di invenzioni, innovazioni, successi? Dal ritratto filmato da Loïc Prigent emerge l’immagine di Lagerfeld secondo Lagerfeld.

Sarà poi la volta di una figura femminile leggendaria, Chanel, la cui vita sarà il fil rouge dell’appassionante episodio di Discovering Fashion.

La divina stilista sarà anche al centro della pellicola in prima visione E Chanel creò il tubino, dedicata alle vicende di un capo di abbigliamento amato in tutto il mondo nell’anno in cui ricorre il novantesimo anniversario della sua invenzione. Il 1° ottobre 1926 sull’edizione americana di Vogue, tra modelli dai colori sgargianti, faceva infatti capolino per la prima volta un vestito semplice, di taglio diritto e nero: il tubino. L’abito portava la firma di Coco Chanel. Da allora il tubino ha conosciuto un’evoluzione in continua ascesa, diventando un abito intramontabile, indossato dalle eroine del cinema – come Audrey Hepburn, Marilyn Monroe, Anita Ekberg – e reinterpretato da stilisti storici e contemporanei – del calibro di Valentino e Prada, Gianfranco Ferré e Gianni Versace, Armani e Victor & Rolf.

Lo sguardo sognante e magnetico di Audrey Hepburn, capace di ammaliare intere generazioni, ci guiderà attraverso la sua carriera sul grande schermo e come modello di stile. Da Vacanze romane a Sabrina, da My Fair Lady a Colazione da Tiffany, durante l’episodio di Vite da star ripercorreremo gli straordinari successi di un’attrice apparentemente fragile, eppure capace di regalare alla macchina da presa un’energia fuori dal comune.

Tornando a Gabrielle Chanel, la stilista francese è oggi la donna più celebre nel mondo della moda. Sembra scontato ai giorni nostri, ma non è sempre stato così. Alla fine degli anni Venti, la supremazia di Coco viene messa a repentaglio da un’avversaria altrettanto famosa e ammirata. Anche Elsa Schiaparelli aspirava al titolo di regina dell’haute couture e aveva tutte le credenziali per farlo. La puntata di Face to Face intitolata Chanel vs Schiaparelli. Il nero e il rosa è dedicata proprio al confronto tra le due donne più fashion della storia. A raccontarci tutti i dettagli della loro rivalità, due figure strettamente legate alle due protagoniste: Marisa Berenson, nipote di Elsa Schiaparelli, e Claude Delay, amica intima di Coco.

A seguire, faremo un salto nella gloriosa Swinging London degli anni Sessanta, al cospetto di una delle più famose personalità del tempo. Twiggy – The Face of the 60s racconterà la storia della rivoluzione compiuta da una sedicenne originaria dei sobborghi di Londra, divenuta in breve tempo un modello di riferimento per folte schiere di adolescenti.

Fashion in the 90s, il film diretto da Loïc Prigent, proporrà un viaggio nel cuore di un’epoca relativamente vicina, quella degli indimenticabili anni Novanta. Grazie a preziosi materiali d’archivio e testimonianze dirette, rispolvereremo il dress code e l’immaginario di un decennio multiforme, affollato di modelle-icone, giovani creativi visionari e agguerrite case di moda.

Sempre gli anni Novanta fanno da cornice a due stelle incontrastate della passerella, protagoniste del documentario Eva Herzigova e Milla Jovovich secondo Peter Lindbergh, che illustra il rapporto tra le due muse dello stile e il geniale artista dello scatto, sullo sfondo del fashion system di allora.

Il documentario Pop models, scritto e diretto da Olivier Nicklaus, seguirà il filo della moda attraverso le epoche. Dalle anonime modelle degli anni Quaranta alle super-top model dell’era moderna, il film mostra i cambiamenti dello status sociale delle modelle nell’arco di cinquant’anni e quanto le icone della moda abbiano influito nello sviluppo della cultura pop.

In chiusura di serata, Roxanne Lowit – Magic Moments, il documentario diretto da Yvonne Sciò, sarà intitolato a una delle più celebri fotografe newyorkesi. Il ritratto della Lowit farà luce non solo sulla sua strabiliante carriera, ma anche su un’intera epoca – che dal mitico Studio 54 raggiunge i giorni nostri.

Commentate sui social network la speciale giornata attraverso l’hashtag #FashionDay.


Se clicchi OK acconsenti all'uso da parte di Sky dei cookie tecnici, analitici, di profilazione di prima e terza parte, che sono usati per capire i contenuti che ti interessano e inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più sui cookie e decidere se acconsentire oppure no a tutti o ad alcuni cookie, leggi qui la nostra Cookie Policy. Per leggere l'Informativa Privacy clicca qui

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close