Sky Arte HD
SkyArte

Le meraviglie di Tivoli

17 aprile 2017

Tivoli

Nuovo appuntamento con Sette Meraviglie, la serie dedicata a sette città simbolo del patrimonio artistico italiano. Un viaggio unico, tra arte, storia e architettura, che svela le bellezze di cui il nostro Paese è custode. Anche in questa stagione, attraverso immagini esclusive, realizzate grazie alle più moderne tecniche di ripresa, e all’ausilio di illustrazioni storiche, non mancheranno le curiosità in merito ai luoghi protetti dall’UNESCO.

Il terzo episodio, in onda lunedì 17 aprile, ci accompagnerà alla scoperta di Tivoli e le sue ville. A due passi da Roma, nel cuore dei monti Tiburtini, Tivoli è un piccolo borgo ricco di tesori che raccontano secoli di storia. Due personalità in particolare hanno lasciato a Tivoli segni tangibili del loro vissuto: l’Imperatore Adriano e il Cardinale Ippolito II d’Este.

L’Imperatore Adriano sceglie Tivoli come sede della sua residenza suburbana, Villa Adriana, appunto, un vero e proprio gioiello dell’architettura romana. La villa è un complesso di edifici monumentali e scenografici, architetture circondate da grandi parchi, specchi d’acqua, teatri, templi e statue. Caduta nell’oblio per molto tempo dopo la morte di Adriano, la vasta area della residenza imperiale viene riscoperta solo nel XV secolo, quando si affermano l’amore e l’interesse per il passato. Da questo momento la fama della Villa si diffonde in tutto il mondo, diventando un modello per le fastose residenze di sovrani, cardinali e papi.

Nel 1550, il Cardinale Ippolito II d’Este, grande mecenate delle arti e fermo sostenitore della bellezza, decide di stabilire a Tivoli la propria dimora. Gli appartamenti sono lussuosi, ricchi di affreschi realizzati dai grandi artisti del Manierismo romano, ma il vero spettacolo è il giardino. Statue, grotte, cascate, giochi d’acqua, siepi e grandi fontane: l’esterno di Villa d’Este è un capolavoro rinascimentale e anche una grande opera di ingegneria idraulica, cui si ispireranno gli architetti per la progettazione dei giardini europei settecenteschi.

Commentate sui social network la speciale serata attraverso l’hashtag #SetteMeraviglie.