Sky Arte HD
SkyArte

Le stagioni dell’arte

2 gennaio 2018

La Parigi di fine Ottocento raccontata dalle opere degli artisti napoletani; i miti dell’Unione Sovietica analizzati dall’artista visionario Grisha Bruskin. Due stagioni d’arte vanno in scena alle Gallerie d’Italia di Napoli e Vicenza in altrettante mostre straordinarie, descritte dal documentario L’Ottocento napoletano a Parigi, il Novecento di Grisha Bruskin ‒ Stagioni d’arte alle Gallerie d’Italia di Napoli e Vicenza, in onda martedì 2 gennaio su Sky Arte HD.

A Napoli, i capolavori di Giuseppe De Nittis ritraggono la metropoli moderna e le sue atmosfere inconfondibili, proprio negli anni in cui gli impressionisti cominciano a catturare gli effetti di luce. Ma sono molti gli artisti che da Napoli – più che da ogni altra città e regione d’Italia – raggiungono la Ville Lumière, esponendo ai Salon e alle Esposizioni Universali e partecipando al nuovo mercato dell’arte. Lo scultore Vincenzo Gemito e il pittore Antonio Mancini restituiscono la Napoli dei vicoli e degli scugnizzi, testimoniando il loro legame con la città partenopea.

Grisha Bruskin, invece, è a Vicenza con le sue figure della società sovietica, rappresentate come icone contemporanee. Un viaggio – narrato dallo stesso artista – nella Russia recente e nella sua tradizione artistica, quella dorata delle icone russo-bizantine. Ma la storia non si ferma e Bruskin racconta anche il crollo dell’URSS e la trasformazione dei suoi simboli in reperti archeologici.