Sky Arte HD
SkyArte

Una giornata al circo

2 dicembre 2016

MULAN au Cirque Phénix

La sua tradizione si perde nella notte dei tempi, eppure la magia che racchiude è ancora in grado di ammaliare grandi e piccini. Stiamo parlando dell’Arte del circo, che animerà l’intera giornata di domenica 4 dicembre su Sky Arte HD.

La speciale programmazione alzerà il sipario sulle evoluzioni sonore degli Stomp. Irrefrenabile la carica di questo gruppo, considerato uno dei più importanti ensemble di musica da strada: barili, scatole e taniche diventano, grazie al loro estro creativo, una consolle capace di rivelare inattese possibilità.

A seguire conosceremo Les Etoiles du Cirque de Pékin: gli eredi della stupefacente scuola cinese di acrobazia, depositari dei segreti di una tradizione che si perde nella notte dei tempi. Dall’apertura a Parigi del loro Cirque Phénix nel 2003, hanno saputo incantare oltre un milione e mezzo di spettatori. Cinquanta artisti, trecento diversi costumi e una serie pazzesca di numeri mozzafiato offriranno agli spettatori tutta la magia di Mulan.

Saranno all’insegna delle emozioni anche le danze macabre del Cirque Berzerk, folle calembour di personaggi da Grand Guignol, protagonisti di una trama mai così spettrale. Evoluzioni al limite del possibile, mangiafuoco, dive del burlesque condensati in uno spettacolo esplosivo e coinvolgente, degno della fantasia del più ispirato Tim Burton.

Non potrà mancare l’incontro con il famoso collettivo internazionale conosciuto con il nome di Cirque du Soleil, capace di combinare teatro, musica, scenografia e incredibili evoluzioni. Il tutto condito dalla spettacolarità di una tradizione circense che è insieme danza e acrobazia, spericolata declinazione contemporanea di un’arte senza tempo. Insieme a loro ci addentreremo nelle trame di Dralion e Kooza – che affondano le radici nell’Estremo Oriente – ma anche in quelle di Varekai, un inno allo scambio culturale, al confronto tra energie creative differenti, al potere unificante dell’arte, e Quidam, onirica fuga dalla realtà della piccola Zoé, che trova nell’immaginazione un rifugio da una realtà grigia e monotona. La Nouba è un tentativo di riconciliazione di due mondi, quello del circo e quello urbano, mentre in Delirium l’ambientazione cittadina e il ricorso massiccio alle nuove tecnologie ci catapulteranno al centro di proiezioni e stupefacenti giochi di luce, per una cavalcata inarrestabile lungo i sentieri della fantasia.

Commentate sui social network la speciale giornata attraverso l’hashtag #ArteDelCirco.