Sky Arte HD
SkyArte

Robert Johnson, blues e mistero

20 febbraio 2017

Riola Di Vergato (Bologna)Carlo Luccarelli sul set di MUSE

Le vite degli artisti si intrecciano con quelle delle loro opere, con i personaggi che raffigurano e con gli avvenimenti cui danno voce, somigliando spesso a trame oscure di libri noir. Su Sky Arte HD si conclude la terza serie di Muse Inquietanti, condotta da Carlo Lucarelli e incentrata sui segreti dell’arte. Un viaggio tra le misteriose vicende di pittori, critici, modelle, scultori e – novità della stagione – anche di musicisti, scrittori, registi, attori.

L’episodio in onda lunedì 20 febbraio, intitolato Robert Johnson – la musica del diavolo, si concentrerà sulla leggenda che avvolge la vita del grande bluesman – considerato un punto di riferimento per intere generazioni di musicisti –, ma che non riguarda soltanto la sua morte avvenuta all’età di 27 anni, nel 1938, in circostanze mai chiarite.

Tutto incomincia qualche anno prima, intorno al 1930, dopo la scomparsa della sua prima moglie, quando, pur di diventare il miglior chitarrista del mondo, Johnson racconta di aver venduto l’anima al diavolo. Una notte, a un crocevia desolato, incontra un uomo vestito di nero, Johnson lo segue, sparisce dalla circolazione per un anno e, una volta tornato a esibirsi, la sua tecnica basata sul fingerpicking è così stupefacente che tutti stentano a credere sia la stessa persona. Satanismo e magia nera sono gli elementi che colorano la storia di Robert Johnson, circondata ancora oggi da un’aura di mistero.

Commentate sui social network la speciale serata attraverso l’hashtag #MuseInquietanti.