Sky Arte HD
SkyArte

Tra i tesori di monsieur Basilewsky

4 settembre 2013

Una tecnica e una manualità uniche, antichi saperi che si sono tramandati di generazione in generazione. Artisti spesso senza nome, eternati grazie alla mirabile qualità delle proprie opere: piccoli e grandi tesori, patrimonio di inestimabile valore in grado di raccontare la lunga e affascinante storia dell’Europa. Dal crollo dell’Impero Romano fino al fulgore del Rinascimento, attraverso i secoli tutt’altro che bui del Medioevo.

Quella raccolta a metà Ottocento da Alexander Basilewsky, potente magnate russo, è una tra le più straordinarie collezioni di arte orafa e antiquaria presenti al mondo. Un catalogo eccezionale, oggi fulcro di una delle sezioni più importanti dell’Ermitage di San Pietroburgo; protagonista a oltre un secolo dalla sua ultima esposizione nell’Europa occidentale di una mostra unica nel suo genere. Accolta grazie al sostegno di Intesa Sanpaolo nelle spettacolari sale di Palazzo Madama, a Torino.

Le telecamere di Sky Arte HD documentano, in esclusiva per La mostra della settimana, un evento di grandissima portata culturale. Ottanta pezzi della celeberrima collezione russa arrivano in Italia per un evento di indiscutibile suggestione: testimoniando il livello stupefacente raggiunto dall’arte suntuaria nell’Alto Medioevo e la delicatezza delle ceramiche francesi di epoca rinascimentale, in tripudio di ori, argenti e pietre preziose.

Reliquari, arredi sacri ed evangeliari di superba fattura, frutto di un’abilità artigiana che riesce a rendere l’avorio docile come un tessuto, cesellando con minuzia dettagli di precisione assoluta. Dalle premiate botteghe di Gubbio e Urbino ecco eccezionali maioliche dipinte, esempio di scuole locali che tra Quattro e Cinquecento hanno saputo raggiungere risultati di pura e ineguagliabile eccellenza.    

La curiosità – Per gli amanti dell’arte l’indirizzo giusto era al civico 31 di Rue Blanche, naturalmente a Parigi. Qui abitava Alexander Basilewsky, ricchissimo collezionista di origine ucraine, punto di riferimento per il mondo del collezionismo europeo. Un personaggio tutt’altro che geloso del proprio patrimonio: in mostra nel corso degli Expo parigini del 1865, 1867 e 1878; edito in un ponderoso catalogo illustrato dato alle stampe nel 1874.

 


Se clicchi OK acconsenti all'uso da parte di Sky dei cookie tecnici, analitici, di profilazione di prima e terza parte, che sono usati per capire i contenuti che ti interessano e inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più sui cookie e decidere se acconsentire oppure no a tutti o ad alcuni cookie, leggi qui la nostra Cookie Policy. Per leggere l'Informativa Privacy clicca qui

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close