Sky Arte HD
SkyArte

Tutto il mondo è a Venezia

19 settembre 2013

Dalle superpotenze dell’arte e della scena economica internazionale, Cina e Russia in testa, alle minuscole e sperdute isole Tuvalu. Sono quasi novanta le nazioni ospiti della Biennale di Venezia, straordinario collettore di visioni e di esperienze: per quasi sei mesi in Laguna si respira un’atmosfera mai così cosmopolita, nell’incontro e nel dialogo continuo tra artisti affermati e giovani emergenti. Per una pluralità di linguaggi affascinante e coinvolgente.

Proseguono le cronache dalla Biennale firmate Sky Arte HD: in onda un nuovo reportage, realizzato passando in rassegna – tra Giardini e Arsenale, ma anche scoprendo le diverse sedi sparse per la città – le diverse partecipazioni nazionali. Dalle dimensioni fortemente e criticamente politiche espresse da Iraq e Turchia, arrivando alla spettacolare installazione con cui Lara Almarcegui prende possesso del padiglione spagnolo.

Imprescindibile un passaggio dalle parti delle nazioni che rappresentano storicamente le più eclettiche e intriganti piattaforme dove sviluppare i linguaggi della contemporaneità. La Vecchia Europa fa la parte del leone con la monumentale installazione di Ai Weiwei, tra gli ospiti del padiglione tedesco, e con l’elegante riflessione che Anri Sala, invitato dalla Francia, propone attorno alla musica di Maurice Ravel. Gli Stati Uniti, invece, propongono le seducenti macchine effimere di Sarah Sze.

Le telecamere di Sky Arte HD indugiano poi sulle novità di questa edizione, svelando le meraviglie proposte da chi per la prima volta si affaccia sul palcoscenico della Biennale. Ecco allora, nella splendida cornice di Palazzo Cini, le fotografie con cui il giovane Edson Chagas accompagna il “suo” Padiglione Angola alla conquista del Leone d’Oro; ecco all’Arsenale l’atteso esordio della Santa Sede, con l’installazione multimediale interattiva di Studio Azzurro.

La curiosità – C’è un po’ di Italia anche nel Padiglione Angola, senza dubbio la sorpresa meno attesa della Biennale 2013. La curatela del progetto espositivo è firmata dagli architetti del gruppo Beyond Entropy, già al lavoro a fianco delle archistar Herzog & de Meuron e di passaggio all’ultima Biennale di Architettura. A far parte del sodalizio anche Stefano Rabolli Pansera.


Se clicchi OK acconsenti all'uso da parte di Sky dei cookie tecnici, analitici, di profilazione di prima e terza parte, che sono usati per capire i contenuti che ti interessano e inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più sui cookie e decidere se acconsentire oppure no a tutti o ad alcuni cookie, leggi qui la nostra Cookie Policy. Per leggere l'Informativa Privacy clicca qui

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close