Sky Arte HD
SkyArte

Giornata della Memoria: quando il mondo scoprì gli orrori di Auschwitz

25 gennaio 2019

Content not available.
Please allow cookies by clicking Accept on the banner

Nel dicembre del 1963, Francoforte – allora nella Germania Est – era rallegrata dal tradizionale mercatino di Natale. Completamente diversa l’atmosfera, invece, che regnava nell’edificio proprio di fronte: cominciava lì, il 20 dicembre, Auschwitz ‒ Il processo, il primo dibattimento che vide imputati 22 ex nazisti, accusati di omicidio di massa e di tortura. È questo il momento in cui, a 18 anni dalla fine del regime instaurato da Hitler e della seconda guerra mondiale, i tedeschi si trovano a fare i conti con l’enormità dei loro trascorsi: 200 sopravvissuti al campo di concentramento poterono narrare la propria terribile esperienza, descrivendo le atrocità subite nel corso di una delle vicende più cupe dell’umanità. E, da allora, il nome di Auschwitz si inciderà indelebile nelle menti di quella e delle successive generazioni, sinonimo del più sistematico e agghiacciante sterminio mai condotto ai danni degli ebrei e non soltanto.

Tutti i video >>

Se clicchi OK acconsenti all'uso da parte di Sky dei cookie tecnici, analitici, di profilazione di prima e terza parte, che sono usati per capire i contenuti che ti interessano e inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più sui cookie e decidere se acconsentire oppure no a tutti o ad alcuni cookie, leggi qui la nostra Cookie Policy. Per leggere l'Informativa Privacy clicca qui

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close