Palladium 2013, i mille volti del teatro

5 febbraio 2013


Un incontro felicissimo tra due istituzioni che sono, ciascuna nel proprio ambito, palestre di cultura; fucine dove ideare, sperimentare e creare nuove visioni. Da un lato l’Università Roma Tre, dall’altro la Fondazione Romaeuropa, che da anni porta nella Capitale le più innovative avanguardie del teatro contemporaneo: l’abbraccio si celebra nello storico teatro Palladium, rinato esattamente dieci anni fa come spazio di ateneo.

Per celebrare degnamente il decennale di una collaborazione intensa e fruttuosa arriva, da queste settimane e fino al prossimo mese di maggio, il ricco cartellone di Palladium 2013: una quarantina gli eventi dedicati alle mille possibili declinazioni del teatro. Da quello dialogato di Ascanio Celestini fino a quello, innovativo per tradizione, di Peter Brooks; passando per le letture di Alessandro Baricco e focus specifici che indagano anche altri ambiti dell’espressività.

In programma a giugno il “Roma Tre Film Festival”, nato come vetrina per gli studenti del DAMS ed oggi piattaforma di dialogo tra maestri affermati del nostro cinema e giovanissimi videomaker; va da Mahler a Mozart, passando per Wagner e Beethoven il repertorio dei concerti della Roma Tre Orchestra diretta in pedana da Luigi Piovano. Curioso e intrigante l’appuntamento, ad aprile, con “Cortoons”, festival di cortometraggi di animazione.

Ospite gradita del cartellone di Palladium 2013 è la Puglia: l’anima di un intero territorio prorompe, caldissima e incontenibile, grazie all’incontro con alcune tra le sue più interessanti esperienze creative. Promette emozione e sentimento, a marzo, la messa in scena  di “Acido Fenico. Ballata per Mimmo Carunchio, camorrista”, spettacolo con cui la compagnia Teatro Koreja, in collaborazione con la band salentina dei Sud Sound System, affronta gli oscuri anfratti della cronaca.