Sorpresa a teatro: un blitz per introdurre “Atto Unico”

14 febbraio 2013


Per una sera lo spettacolo è cominciato ben prima del momento magico in cui le luci si abbassano, il brusio si fa più sommesso, il macchinista aziona le corde che tirano il sipario. Per una sera, nella prestigiosa cornice milanese dell’Elfo Puccini, la strepitosa alchimia del teatro si è impossessata di tempi e spazi nuovi. Stupendo e intrigando, abbracciano un pubblico coinvolto dall’inattesa sorpresa di un dono sorprendente.

Lo spettacolo, per una sera ed una soltanto, comincia già nel foyer. E non si tratta di un espediente pirandelliano, né di una bizzarra trovata registica: in cartellone c’è Shakespeare, nella veste più tradizionale del suo “Romeo e Giulietta”. All’ingresso, ad accogliere il pubblico, Franca Rame. Interpretata da Sara Dho, promessa del teatro meneghino, selezionata in quella straordinaria fucina di eccellenze che è la Scuola Paolo Grassi di Milano per dare voce al suo Atto Unico.

La nuova serie che Sky Arte HD dedica al mondo del teatro, puntando l’accento sugli interpreti prima che sulla drammaturgia, si presenta al pubblico di Milano con un vero e proprio spot in carne ed ossa. Perché se il programma, in onda ogni sabato alle 21.00, chiede ad attori di chiara fama di interpretare in pochi minuti il proprio monologo ideale, altrettanto accade con Sara: intensa, toccante, coinvolgente la sua versione di “Contrasto per una voce sola”.

Secondo la critica teatrale il miglior contraltare possibile per il “Mistero Buffo” di Dario Fo, di cui è autentica versione al femminile: ispirato al repertorio della commedia dell’arte e a racconti della tradizione medievale, il brano resta sorprendentemente vitale nella sua eccezionale lettura di temi di carattere universale. E poiché il teatro è condivisione ecco una squadra di blogger documentare la performance, seminarla sui social network, interagire con il pubblico. Oggi a Milano, domani … chissà.