Milano, capitale della fotografia

19 marzo 2013


Considera se stesso alla stregua di un pittore. Che ha semplicemente sostituito al pennello la macchina fotografica; senza per questo perdere il senso della composizione e la riflessività propria di un linguaggio meno immediato ma altrettanto duttile e flessibile. Il canadese Jeff Wall approda al PAC di Milano per la sua prima retrospettiva in uno spazio pubblico italiano, portando con sé oltre quaranta pezzi. Frutto di spunti recenti e progetti storici.

Una ricostruzione metodica e meticolosa di set e scenari, lunghe ed estenuanti sessioni di posa per imprimere su pellicola suggestioni fugaci: rielaborate e reimpostate, filtrate da una profonda riflessione sul senso più intimo dell’immagine. Paesaggi urbani, interni d’autore e intense nature morte: lo sguardo di Wall indaga il reale in tutte le sue forme. Suona programmatico, allora, il titolo scelto per la mostra milanese: “Actuality”.

È stata al MoMA di New York e alla Tate Modern di Londra, fino al prossimo 9 giugno resterà a Milano: “Actuality”, curata da Francesco Bonami, spazia dalle celebri iridescenze dei light box di fine Anni Settanta, coinvolgenti nei propri rimandi subliminali alle atmosfere pop, fino alle immense stampe in bianco e nero della recente serie dedicata al rarefatto paesaggio di Hillside Sicily. Dalla sovrabbondanza alla rarefazione dell’immagine, passando per i diversi gradi intermedi.

L’arrivo di Jeff Wall contribuisce a fare della primavera milanese la “stagione della fotografia”. Dopo il successo ottenuto a Roma approda allo Spazio Oberdan la retrospettiva dedicata a Robert Doisneau; fino al 7 aprile la Fondazione Forma apre in esclusiva gli straordinari archivi Condé Nast: in mostra un secolo di fotografie di moda, nelle immagini di mostri sacri dello scatto. Da Diane Arbus ad Helmut Newton, fino ad Ugo Mulas.


Se clicchi OK acconsenti all'uso da parte di Sky dei cookie tecnici, analitici, di profilazione di prima e terza parte, che sono usati per capire i contenuti che ti interessano e inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più sui cookie e decidere se acconsentire oppure no a tutti o ad alcuni cookie, leggi qui la nostra Cookie Policy. Per leggere l'Informativa Privacy clicca qui

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close