Quando la moda abbraccia l’arte

4 marzo 2013


È a suo modo una forma d’arte: prevede intuito, estro, genio; comporta una eccezionale manualità, dote che permette di tradurre l’idea in forme concrete. Così è la moda, ambito della creatività che con le arti visuali a molto da spartire: come conferma il recente appuntamento conla Settimanadella Moda di Milano; e come ribadisce, in questi giorni, l’attesa Paris Fashion Week. Con i musei ad ospitare sfilate ad alto tasso …artistico.

Se già da tempo Milano porta le passerelle al Castello Sforzesco, Parigi non è da meno quando c’è da scegliere location di particolare suggestione: è il Musée Rodin ad accogliere la sfilata di H&M, marchio svedese del pret-a-porter più chip. Nei giardini del museo che ricorda uno tra i più grandi scultori di sempre ecco ricostruita con dovizia di particolari una casa Anni Settanta: con le modelle a sfilare tra stanze sospese in atmosfere indecise tra bohéme e Nouvelle Vague.

I fiori vengono dalla tavolozza di Rubens, i frutti da quella di Caravaggio: chiarissimi i riferimenti all’arte per la collezione autunno-inverno che Roberto Cavalli ha presentato a Milano, in un omaggio ideale al nonno pittore Giuseppe Rossi, macchiaiolo entrato nella collezione degli Uffizi. Elementi propri dei grandi del Novecento sono, per il marchio Christian Dior, tratti distintivi per caratterizzare abiti e allestimento dell’ultima passerella parigina.

Le celebri “golden shoes” di Andy Warhol diventano curiose citazioni stampate sugli abiti; grandi sfere specchianti, enigmatico omaggio a Magritte, occupano invece la sala del defilé. Suggestiva, a Milano, la “non-sfilata” andata in scena per onorare la memoria di Pippa Bacca: l’artista, nipote di Piero Manzoni, uccisa in Turchia mentre portava a termine la sua performance “Spose in viaggio”. Trenta le stiliste chiamate ad esporre collezioni improntante sul design sostenibile.


Se clicchi OK acconsenti all'uso da parte di Sky dei cookie tecnici, analitici, di profilazione di prima e terza parte, che sono usati per capire i contenuti che ti interessano e inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più sui cookie e decidere se acconsentire oppure no a tutti o ad alcuni cookie, leggi qui la nostra Cookie Policy. Per leggere l'Informativa Privacy clicca qui

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close