Annecy: “Pinocchio” in corsa al Festival del Cinema di Animazione

10 giugno 2013


Una settimana di proiezioni a ciclo continuo, dalle dieci del mattino a tarda sera, in otto diverse location della città; oltre cinquecento film, più di duecento quelli in concorso, per un pubblico che negli ultimi anni ha preso a superare di slancio le centomila unità. Numeri impressionanti per il Festival del Cinema di Animazione di Annecy, considerato il più importante evento internazionale dedicato ai cartoon. In scena dal 10 al 15 giugno.

Nasce come appuntamento biennale nel 1960, ma dal 1998 si ripete ogni anno: il Festival di Annecy è appuntamento imprescindibile per gli appassionati del genere, ma anche vetrina determinante per i professionisti del settore. Ad accompagnare la kermesse è infatti MIFA, fiera che nei quattromila metri quadri del Palace L’Impérial chiama a raccolta quasi cinquecento espositori: un punto d’incontro tra case di produzione e network, a caccia di nuovi format.

Diverse le sezioni in concorso: a concorrere alla conquista del Cristal come miglior film anche il Pinocchio  di Enzo D’Alò, finalmente nelle sale dopo una lavorazione pluridecennale. Un ritorno quello del regista napoletano ad Annecy, dove nel 2001 venne premiato proprio per il pilota del lungometraggio tratto dal romanzo di Collodi. Realizzato grazie alle matite di Lorenzo Mattotti e con le musiche di Lucio Dalla interpretate, tra gli altri, da Leda Battisti e Nada.

Intriganti le anteprime presentate nel corso del festival. Première per il sequel di Cattivissimo Me, nelle sale italiane il prossimo autunno, per il nuovo episodio della saga Pixar di Monster & Co.  e per Get a Horse! , corto “interpretato” da Mickey Mouse che la Disney ha realizzato recuperando tecniche vintage. Festa anche per Calimero, nel cinquantesimo anniversario della sua creazione: presentazione per la nuova serie di cartoni animati dedicata al pulcino ideato da Pagot.