“Per grazie ricevute”, quattro secoli di ex-voto in mostra a Milano

9 dicembre 2013


Una guarigione miracolosa, una gravidanza insperata, il pericolo di un naufragio scampato per un soffio. Momenti di tensione, paura, pura disperazione: affrontati – e superati – grazie al potere di una fede assoluta, istintiva, passionale. La stessa che anima l’estro e la fantasia di artisti improvvisati, autori spesso anonimi di opere che sanno tramandare scorci, emozioni e suggestioni di una quotidianità antica. Tutta da scoprire.

L’acronimo si riferisce a “per grazie ricevute”  , formula che la devozione popolare voleva accompagnasse le opere nate per ringraziare i santi della benevolenza accordata; sono una settantina le tavolette di ex voto raccolte dalla Fondazione P.G.R., che porta alla Casa del Manzoni di Milano la prima di una serie di mostre volte a indagare, attraverso il filtro particolare di queste esperienze di arte “dal basso”, momenti e storie di vita che arrivano da lontano.

La più antica risale al XV secolo, la più recente è stata dipinta in epoca risorgimentale: una parentesi che copre circa quattro secoli e testimonia non solo l’evoluzione di una religiosità fatta di riti, preghiere, invocazioni che mutano con il passare del tempo e l’evolversi del contesto culturale, ma che si configura anche – forse sopratutto – come implicita enciclopedia del costume, della moda, del design, della storia della medicina.

Il focus di questo primo appuntamento, accolto in quello che diventerà spazio dedicato in via permanente all’arte degli ex voto, è centrato infatti sulle scene di interni. L’occhio è invitato a muoversi nelle camere da letto dell’Umbria rinascimentale e in quelle della Roma papalina, riconoscendo differenze tra arredi, abiti, strumenti chirurgici. Curiosando in quelle che sono diventate fotografie inconsapevoli di epoche perdute.


Se clicchi OK acconsenti all'uso da parte di Sky dei cookie tecnici, analitici, di profilazione di prima e terza parte, che sono usati per capire i contenuti che ti interessano e inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più sui cookie e decidere se acconsentire oppure no a tutti o ad alcuni cookie, leggi qui la nostra Cookie Policy. Per leggere l'Informativa Privacy clicca qui

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close