Puro, originale, immortale. Il design in mostra a Milano

15 aprile 2014


Leggerissima, quasi eterea la sedia Ghost  disegnata da Cini Boeri. Elegantissima nella sua linea di raffinata semplicità la leggendaria lampada Arco  di Achille Castiglioni; divertente e irriverente il cavatappi antropomorfo pensato da Alessandro Mendini per Alessi. Oggetti diventati icona dello stile e del gusto, ma al tempo stesso testimoni di una freschezza creativa che va di pari passo con il dinamismo di un tessuto imprenditoriale di successo. Un binomio in mostra a Milano.

Prosegue ben oltre la contingenza del Salone del Mobile l’evento ideato da Elle Decor con la media partnership di Sky Arte HD per Palazzo Reale, custode fino al prossimo 27 aprile di 100% Original Design . Decine i pezzi iconici esposti nella spettacolare cornice delle nove sale  dell’Appartamento del Principe. In un felicissimo cortocircuito visivo tra passato e futuro, con le decorazioni neoclassiche a fare da contraltare alla purezza formale di creazioni di grande modernità.

Presenti all’appello tutti i big del design italiano. Vico Magistretti e Gae Aulenti, Michele De Lucchi ed Enzo Mari, Bruno Munari e Fabio Novembre, Ettore Sottsass e Roberto Sambonet: generazioni e sensibilità tra loro diverse, unite nella capacità di rispondere alle urgenze del proprio tempo pensando oggetti e situazioni ad alto tasso di innovazione. Ma siccome il design è estetica applicata alla funzione, la mostra milanese finisce con l’esaltare insieme agli ideatori anche le imprese e le aziende che hanno saputo tradurne in pratica visioni e suggestioni.

Flos, Alessi, Cassina, Artemide, Kartell, Molteni, Moroso: marchi assunti a simbolo, capaci di essere testimoni del made in Italy  nel mondo e al tempo stesso tramite per l’incontro con creativi di fama internazionale. Come dimostrano, a Palazzo Reale, i diversi lavori firmati da stelle di primo piano come Philippe Starck e Patricia Urquiola, Nendo e Ron Arad, Konstantin Grcic, Richard Sapper e Ron Gilad.

[nella foto: la mostra di Palazzo Reale © Stefano G. Pavesi]