Sky Arte tra le novità di miart 2015

28 gennaio 2015


Dal 9 aprile, Milano ospiterà la ventesima edizione di miart, fiera internazionale d’arte moderna e contemporanea diretta da Vincenzo De Bellis per il terzo anno. Oltre alle quattro sezioni che raccoglieranno le gallerie italiane e straniere nei padiglioni di fieramilanocity, il programma prevede una serie di iniziative che animeranno Milano dentro e fuori la fiera per quattro giorni consecutivi. Anche Sky Arte HD darà il suo esclusivo contributo all’iniziativa, grazie alla nascita di un nuovo format televisivo in partnership proprio con miart 2015.

All’interno della fiera, dal 9 al 12 aprile esporranno 152 gallerie – di cui 72 estere. La sezione Established raccoglierà la maggioranza degli espositori, a loro volta suddivisi in gallerie che propongono artisti storicizzati, quelle specializzate nel contemporaneo e gli espositori che muovono i loro primi passi all’interno di miart (First Step, novità di quest’anno). La sezione Emergent riunirà le gallerie d’avanguardia, focalizzate sui giovani artisti in via di affermazione, mentre THENnow proporrà 18 espositori invitati a presentare un confronto tra un artista storico e un esponente delle nuove tendenze. Non manca poi il design contemporaneo, rappresentato dalla sezione Object con edizioni limitate in tutto e per tutto fruibili come opere artistiche.

Nel corso di miart, tornerà immancabile il programma delle miartalks, con un nuovo ciclo a cura di Maria Cristina Didero (Fondazione Bisazza, Vicenza), Paola Nicolin (Università Bocconi, Milano), Alessandro Rabottini (MADRE, Napoli). La piattaforma di interventi, tra conferenze, conversazioni e interviste, coinvolgerà 35 addetti ai lavori di fama internazionale: artisti o designer, direttori di enti museali o collezionisti, tutti saranno chiamati a interrogarsi sull’arte e le sue istituzioni, per delinarne un quadro il più possibile completo e gli scenari futuri.

Ultima novità, ma non certo per importanza: la nascita di una partnership tra miart e Sky Arte HD, come anticipato in apertura. Il canale Sky dedicato all’arte in tutte le sue espressioni si accinge a realizzare un nuovo format televisivo, che andrà in onda quotidianamente, per due settimane, fino al 12 aprile. Da un’idea di Vincenzo de Bellis e Alessandro Roja con la collaborazione di Careof, vedrà presto la luce il programma I’M ART – anagramma di miart.

Prodotto da Woolcan, il format racconterà in pillole la storia della videoarte italiana, dagli anni Sessanta ai giorni nostri. In ogni puntata un attore introdurrà un artista e un suo lavoro, costituendo così uno speciale capace di interessare i neofiti quanto gli addetti ai lavori. I’M ART sarà un innovativo strumento di approfondimento e divulgazione, in linea con il taglio editoriale di Sky Arte HD e con il lavoro di valorizzazione dell’arte italiana impostato da miart in quest’ultimo triennio.