Buon Compleanno a Theo Jansen, artista cinetico

14 marzo 2015

Theo Jansen con una delle sue Strandbeesten (bestie da spiaggia)

Si celebra oggi il compleanno di Theo Jansen, artista olandese noto al mondo per i suoi affascinanti esperimenti al confine tra creatività e principi fisico-matematici. Attivo nel campo della scultura cinetica, Jansen coniuga materiali d’uso comune nell’elettrotecnica e nella fisica applicata con intuizioni creative di grande impatto. Il risultato è una produzione totalmente artistica, ma ben radicata nei principi della scienza.

Fin dai primi esperimenti intrapresi a partire dagli anni Ottanta, Jansen predilige l’utilizzo dei tubi gialli in PVC, impiegati per la realizzazione di cablaggi elettrici, affiancati a materiali di riciclo come bottiglie in polietilene o bastoni in legno. L’intuizione geniale risiede però nell’aggiunta di una terza categoria di strumenti: le fonti di energia naturale o le componenti chimiche, dalla cui commistione derivano le sculture in movimento che hanno reso famose le installazioni dell’artista-ingegnere.

Le sue Strandbeesten (bestie da spiaggia) sono scheletri zoomorfi realizzati con tubolari in PVC, capaci di muoversi sulla sabbia in risposta alla forza del vento. Dapprima, grazie a un sistema di ali poste sul dorso della struttura. In seguito, l’artista è passato all’utilizzo di sensori e meccanismi di immagazzinamento dell’energia eolica, uniti a pompe ad aria compressa. Le sculture di Jansen mirano insomma a diventare sempre più autonome, sviluppando nel contempo una maggiore sensibilità verso gli elementi naturali. L’obiettivo finale, infatti, è lasciare piena libertà alle sculture. Per il momento ci si può accontentare di vederle in azione sulle spiagge olandesi o recarsi al Palais de Tokyo di Parigi dove, fino al 17 maggio, la mostra Le Bord des mondes include, fra gli altri, anche il lavoro di Jansen.

[Immagine d’apertura: Theo Jansen con una delle sue Strandbeesten (bestie da spiaggia), fonte: Wikipedia]