Evita Perón in musica. Nell’estate bolognese

14 luglio 2015

Eva Evita Peron, 1951

Il ricco calendario di spettacoli che anima A Summer Musical Festival, nell’ambito di Bè Bolognaestate, conta questa settimana su una delle opere in musica più acclamate degli ultimi decenni. È Evita, presentato al grande pubblico nel 1978 e vincitore di 7 Tony Awards, con musiche di Andrew Lloyd Webber su soggetto di Tim Rice.

Il celebre musical – condotto per l’occasione da Gianni Marras sotto la direzione di Shawna Farrell –  andrà in scena al Teatro Comunale bolognese dal 16 al 18 luglio presentando al pubblico le vicende di Eva Perón, cui si ispira con grande libertà poetica.
Seconda e chiacchieratissima moglie del presidente argentino Juan Domingo Perón, eletto nel 1945, Eva seppe presto conquistare la fiducia del popolo, diventando per tutti “Evita”.

Narrato e commentato da un ipotetico Che Guevara, il musical si apre con la notizia della scomparsa di Evita e con gli strazianti funerali che coinvolsero una nazione intera. Grazie a un lungo flash-back, l’opera percorre a ritroso le vicende di Evita, povera ma ambiziosa ragazza di campagna con la passione per il cinema, capace di affiancare il futuro presidente argentino nella sua ascesa al potere. Accanto alla celebre Don’t Cry for Me Argentina, ritmi latini, tangheri e passaggi rock accompagnano il pubblico in un’esperienza coinvolgente.