La scultura va in fiera, a Milano

11 novembre 2015

Max Coppeta – Flow / Piogge sintetiche, 2015. Acqua cristallizzata su vetro, alluminio verniciato a fuoco. 60x520cm h30cm. Foto © Rosario Spanò | proDUCKtion.it, courtesy Galleria ART1307 / Cynthia Penna

Un nuovo evento fieristico sta per affacciarsi sulla scena culturale milanese. Dal 13 al 15 novembre tutti i riflettori saranno puntati su Milano Scultura, la prima fiera italiana interamente dedicata alle arti plastiche e ospitata nel rinnovato Ex Locale Cisterne della Fabbrica del Vapore.

Sotto la direzione artistica di Valerio Dehò, la fiera riunirà una ventina di espositori – gallerie, laboratori creativi e singoli professionisti – provenienti dall’Italia e dall’estero. Abbandonando il format fieristico tradizionale, Milano Scultura non adotterà la suddivisione in stand ma proporrà ai visitatori un percorso libero e dinamico, simile a quello di una mostra.

I materiali più tradizionali – come il marmo, le ceramiche, le porcellane e il metallo – affiancheranno tecniche votate alla contemporaneità – tra cui installazioni multimediali e opere derivanti dalla public art – ampliando il concetto stesso di scultura. La fiera sarà arricchita anche da una serie di progetti speciali e mostre a tema, come la retrospettiva dei progetti eseguiti dagli storici Laboratori artistici Nicoli di Carrara o il tuffo nella caustica arte del designer Bruce Makowsky.